Tripadvisor vara Report su recensioni, 1mln false

Paterniano Del Favero
Settembre 19, 2019

Delle sessantasei milioni di recensioni che sono state inviate a TripAdvisor nel 2018, un milione di esse sono risultate essere false. Di recente c'è stata anche la stangata della rivista Which? che ha accusato la compagnia di non fare niente di concreto per bloccare i post fraudolenti, e la divulgazione del report di TripAdvisor è probabilmente la risposta a tutte le accuse, recenti e passate, mosse dei suoi confronti.

"Anche se stiamo vincendo la lotta contro le recensioni false su TripAdvisor, possiamo proteggere solo il nostro angolo di internet".

Tutto si basa sulle recensioni degli utenti/clienti: ci sono locali che offrono dei benefici a chi rilascia le fatidiche cinque stelline (come ad esempio un caffè o un cocktail gratis), ma ci sono anche vere e proprie società che offrono recensioni false dietro pagamento. I numeri chiave del report dicono che nel 2018 la community globale di viaggio ha inviato a TripAdvisor 66 milioni di recensioni.

Dal report traspare che sono ben sessantasei i milioni di recensioni inviati a TripAdvisor ogni anno, ognuna delle quali è stata analizzata impiegando un'avanzatissima tecnologia atta ad individuare eventuali frode, mentre per 2,7 milioni di recensioni si è resa necessaria un'ulteriore valutazione umana da parte di alcuni moderatori di contenuti. Finché altri siti di recensioni non intraprenderanno azioni aggressive, i truffatori continueranno a sfruttare i business più piccoli ed estorcere loro denaro. Si tratta del 2,1% del totale di recensioni inviate alla piattaforma, che sono state bloccate prima di essere pubblicate. Il 4.7% di tutte le recensioni inviate al sito è stato respinto o rimosso dalla tecnologia avanzata di analisi di TripAdvisor oppure manualmente dal team di moderazione. All'interno di un report dell'azienda, il primo di questo tipo, si scopre che circa 1 recensione su 50 è falsa. Meno dell'1% delle recensioni è stato segnalato dagli utenti o dai business per potenziale violazione delle linee guida di TripAdvisor. "È tempo che realtà come Google e Facebook scendano in campo per unirsi a noi nel contrastare il problema".

Altro dato da segnalare riguarda il fatto che 34.643 business sono stati soggetti a penalizzazioni in classifica, che consistono in una diminuzione della posizione nella classifica di popolarità o dei viaggiatori sul sito.

"La pubblicazione da parte di TripAdvisor di questo report mostra l'importanza che viene data alla trasparenza e soprattutto risponde pienamente all'esigenza di affidabilità per i turisti/viaggiatori e per gli operatori - ha detto Giorgio Palmucci, presidente di Enit - I dati contenuti mostrano chiaramente il livello di controlli e verifiche che vengono realizzati dal sito per evitare le frodi". È il progresso, ammesso che, come recentemente raccomandato dal World Committee on Tourism Ethics, queste recensioni siano affidabili e imparziali” dichiara Pascal Lamy, Chairman of the World Committee on Tourism Ethics at the UNWTO (World Tourism Organization). "È quindi incoraggiante vedere che piattaforme come TripAdvisor si impegnino nell'essere trasparenti su come monitorano, controllano e gestiscono le recensioni che ricevono al fine di evitare abusi e frodi".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE