Stasera in Tv, Presa Diretta "La battaglia della salute": le anticipazioni

Barsaba Taglieri
Settembre 19, 2019

Ben un milione e 62mila spettatori, pari al 5.43% di share, ha seguito lunedì sera la puntata della trasmissione condotta dal giornalista Riccardo Iacona "Presa Diretta" su Rai 3, "La Battaglia della salute", all'interno della quale è stato trasmesso il servizio sull'ospedale "Morgagni-Pierantoni" di Forlì. E quindi, il Servizio sanitario nazionale è al collasso?

Il focus dell'appuntamento di stasera sarà sulla salute e sul Servizio Sanitario Nazionale, qualcosa che tutto il mondo invidia all'Italia, in virtù dell'essenza universale e gratuita del servizio stesso, ma che tuttavia sembra essere in costante collasso a causa dei tagli, blocchi del turnover e dei fenomeni di corruzione. PresaDiretta proverà a dimostrare il contrario, in viaggio tra le contraddizioni della Sanità pubblica, tra eccellenze e difficoltà. Il Sant'Anna di Torino è considerato il miglior reparto maternità d'Italia, il Cnao di Pavia dove curano tumori altrove non trattabili con fasci di protoni, il centro trapianti di Bergamo, il Pronto Soccorso del Niguarda, per provare a smontare la narrazione diffusa che il SSN sia al fallimento. A PresaDiretta anche gli esempi di razionalizzazione, i risultati della buona organizzazione nella Sanità e le storie di best practice. Le storie di malasanità, i tempi di attesa, i casi di corruzione.

Tra gli ospiti, il presidente della Regione Calabria Mario Oliverio, ma anche specializzandi, giovani medici precari ed infermieri. Sono arrivate in Calabria, dove la sanità pubblica passa da un commissariamento all'altro.

In studio, ospiti di Riccardo Iacona per capire perché possiamo e dobbiamo permetterci un sistema sanitario pubblico e universalistico, il dottor Lino Caserta, che ha fondato un Ambulatorio di medicina solidale nella periferia di Reggio Calabria. Lì si curano i poveri ma non solo. Con "Attaccati alla bottiglia", infine, Presa Diretta approfondisce l'impatto ambientale della bottiglietta di plastica. Ci sarà anche l'appuntamento con "Futuro Presente", dedicato alle inchieste del mondo che ci aspetta. Tra cattivi esempi e modelli virtuosi, gli italiani sono i secondi consumatori al mondo di acqua in bottiglia.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE