Giro delle Marche in Rosa, al Feronia la presentazione

Rufina Vignone
Settembre 13, 2019

A presentare i dettagli tecnici delle tre tappe sono stati Roberto Baldoni, presidente della Born to Win che promuove il Giro delle Marche in Rosa insieme a Gianni Spaccasassi della Sca Offida. Presente anche Marco Scarponi, fratello dell'atleta scomparso e presidente della fondazione "Michele Scarponi" che si occupa di sicurezza stradale.

Al via anche le campionesse delle Nazionali di Kazakistan e Russia, con la campionessa europea Garaeva Aigul. Si punta ora a migliorare e ad incrementare la kermesse, promossa ufficialmente nel calendario internazionale dell'Unione Ciclistica Internazionale.

Sulla scorta del successo della prima edizione, avvalorata da un grande successo di partecipazione, tecnico e di visibilità oltre i confini nazionali, verranno riproposte tre distinte frazioni tra San Severino Marche (giovedì 19 settembre), Loreto (venerdì 20) ed Offida (sabato 21) ad offrire lo sfondo a questa avvincente competizione a carattere internazionale UCI di rodaggio per i campionati del mondo di fine mese nello Yorkshire in Gran Bretagna. Scenari suggestivi e carichi di storia e fascino per esaltare la bellezza delle Marche. Già iscritte tanti formazioni italiane e straniere provenienti da Spagna, Svizzera, Polonia, Francia, Brasile, Belgio e Norvegia per un Giro delle Marche in Rosa che vuole crescere in quantità e in qualità. In gara, nei vari club, atlete del calibro di Elisa Balsamo, Vittoria Guazzini, Marta Cavalli, Elena Pirrone: super medagliate e custodi di numerosi titoli mondiali ed europei in bacheca.

Saranno al Giro delle Marche anche la campionessa della Lituana Rasa Leleivite, la campionessa brasiliana Silva Fernadez, la campionessa rumena Ana Maria Covrig.

Per l'assessore allo Sport e al Turismo della Regione Moreno Pieroni l'iniziativa è "Una vetrina importante per la nostra regione che sta investendo in progetti che riguardano la mobilità sostenibile e quindi la bicicletta".

Puntiamo ai mercati nordeuropei per farci conoscere anche fuori stagione e lo sport, il ciclismo in particolare, è un validissimo strumento promozionale per diffondere l'immagine delle Marche. Anche la scelta di Vincenzo Nibali come testimonial (2020-2021) va in questa direzione. San Severino Marche, Loreto, la Riviera del Conero ed Offida si preparano a vivere uno spettacolo unico. "Rispetto e valorizzazione dell'ambiente, promozione delle nostre bellezze e sostegno alle comunità colpite dal terremoto sono perfettamente rappresentate in questo evento sportivo di grande valore".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE