Papa Francesco: "Xenofobia una malattia. Sarà sconfitta da potenti invasioni"

Bruno Cirelli
Settembre 11, 2019

Il Papa non ha mancato di affrontare anche il tema, a lui molto caro, dell'ambiente e dell'emergenza della deforestazione, anche alla luce dei recenti incendi in Amazzonia. Invito tutti a fare lo sforzo di aiutare che questo processo di pace vada a avanti. Lo ha denunciato il Papa sul volo di ritorno dall'Africa rispondendo ad una domanda su cosa pensi del problema dell'educazione dei giovani in Africa.

Il pericolo dello scisma - Alla domanda se tema uno scisma nella Chiesa degli Usa, il papa replica che è "il Vaticano II che ha creato queste cose, forse lo stacco più conosciuto è quello di (Marcel) Lefevbre, sempre c'è l'azione scismatica nella Chiesa": lo scisma "è una delle azioni che il Signore lascia sempre alla libertà umana: io non ho paura degli scismi, prego perché non ce ne siano, perché c'è la salute spirituale di tanta gente". "Si vede - ha aggiunto Bergoglio - che c'è un ritornello in Europa, ma anche in Africa". Secondo il Papa, "uno scisma è sempre uno stato elitario, dall'ideologia staccata dalla dottrina, una ideologia, forse giusta, ma che entra nella dottrina e la stacca, e diventa dottrina, tra virgolette, ma per un tempo. Il Pontefice, nel lungo colloquio che ci ha voluto riservare, ha dimostrato una approfondita conoscenza della Liguria e delle sue problematiche e ha ribadito la sua vicinanza alla nostra comunità colpita un anno fa dal crollo del Ponte Morandi". "Ma non ho paura". "Per aiutare a che ciò non accada - dice -, io rispondo alle critiche, tutto questo lo faccio". No il papa sotto l'attacco degli americani...ecco come gli americani vogliono cambiare il papa, ecco questo il libro che mi avete dato un esemplare, io sapevo del libro, sapevo ma non lo avevo letto. "'Ma il Papa e' troppo comunista, eh', entrano delle ideologie nella dottrina, e quando la dottrina scivola sulla ideologia, li' c'è la possibilità di uno scisma". '. Io vedo sempre i vantaggi dalle critiche. "Delle volte ti arrabbi, ma i vantaggi ci sono". Mi auguro che questo vada avanti e prego per questo. Oltreoceano non hanno preso bene le dimensioni che ha assunto lo scandalo pedofilia che ha coinvolto i preti cattolici, con il Papa che, secondo i media americani, si è limitato a fare condanne generiche senza entrare, però, nel merito della faccenda. "Dobbiamo lavorare con questa coscienza - ha detto -: le guerre non risolvono niente".

La xenofobia come malattia - E un aspetto particolare come la xenofobia lo definisce "una malattia umana, come il morbillo". È una malattia, ti viene, entra in un Paese, entra in un continente. E mettiamo muri, no? 'Futuro incerto - ha aggiunto - che li spinge fuori strada e li costringe a scrivere la loro vita ai margini, lasciandoli vulnerabili e quasi senza punti di riferimento davanti alle nuove forme di schiavitu' di questo secolo XXI. Se "i governanti stanno facendo di tutto per l'Amazzonia?". "Alcuni più, alcuni meno", la sua risposta. Ma la priorità dei viaggi in Europa è: i paesi piccoli. Poi l'appello per i processi di pace e per l'ambiente: "La lotta più grande è quella per la biodiversità".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE