Fca, Pomigliano: rinnovata cassa integrazione per un anno, coinvolti 4.500 addetti

Paterniano Del Favero
Settembre 6, 2019

L'investimento è funzionale all'avvio della produzione del SUV Alfa Romeo Tonale a partire dal 2021, oltre la produzione del modello Panda versione ibrida. Naturalmente proseguiranno anche gli investimenti per la produzione della Panda, inclusa la versione mild hybrid. E' quanto si è appreso al termine del vertice tra azienda e sindacati svoltosi al Ministero dello Sviluppo Economico.

Altro che Toyota Prius, l'Alfa Romeo 33 è stata una delle prime ibride!

Grazie a quest'investimento massiccio, la FCA vuole confermare la sua presenza sul territorio e rilanciare lo stabilimento di Pomigliano che dopo circa 10 anni, vede il ritorno del brand Alfa Romeo nella produzione. Anche la Fiom, più volte critica con Fca, ammette che i due nuovi modelli "a regime, potranno realizzare la piena occupazione".

Nel frattempo la cassa integrazione straordinaria per ristrutturazione a Pomigliano è stata riattivata per ulteriori 12 mesi. Investimenti che nel corso dei prossimi mesi interesseranno tutte le aree e i reparti dello stabilimento, dal revamping del reparto stampaggio fino al nuovo reparto montaggio attualmente in disuso accompagnato da un progetto formativo per tutti i lavoratori.

Ad agosto, apprendiamo da Il Fatto Quotidiano, il reparto verniciatura ha visto la comparsa di dei nuovi robot di ultimissima generazione, che tuttavia dovrebbero venire usati anche in altri stabilimenti. Così l' assessore al lavoro Sonia Palmeri sulla proroga della cig per 4 mila 557 dipendenti di "Fca Italy s.p.a. Il programma di rilancio - afferma Palmeri - e' iniziato il 21 giugno 2018 quando Assessorato, FCA e sindacati hanno condiviso un complesso programma di riorganizzazione aziendale che prevedeva numerosi interventi, con tempistiche scadenzate e monitorate". Come Fim napoletana riteniamo che il lancio del nuovo modello Alfa, in un contesto di forte contrazione industriale, è l'ennesimo segnale che la via degli accordi ripaga di tutti gli sforzi. "La partenza degli investimenti a Pomigliano, è non solo fondamentale per assicurare un futuro di piena occupazione alla storica fabbrica campana". "Adesso - conclude Bentivogli - è fondamentale dare gambe anche agli altri investimenti previsti dal piano industriale presentato a Balocco e poi a Mirafiori".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE