Rincari, a settembre si inizia col piede sbagliato

Paterniano Del Favero
Settembre 5, 2019

Single e coppie sono le due categorie più penalizzate anche quando si analizzano i costi della bollette della luce.

Finite le vacanze estive è tempo di tornare alla quotidianità ma per gli italiani questo significa far fronte ad una pioggia di rincari su moltissimi servizi. Tariffe all'insù, stangata su telefonia mobile e aumenti in bolletta anche per luce, rc auto e banche.

Il nuovo osservatorio di SosTariffe.it ha analizzato l'andamento dei costi delle utenze, della polizza RC Auto e dei costi dei vari prodotti bancari con l'obiettivo di mettere in mostra le differenze nei prezzi tra il mese di gennaio ed il mese di settembre appena iniziato.

Rc auto, banche: a settembre pioggia di rincari. Stangata sulla telefonia mobile

Sulla telefonia mobile vanno alle stelle i pacchetti-abbonamenti con un incremento del 28,07 per cento. I single sono gli unici a risparmiare per quanto riguarda la connessione internet, con un calo di oltre l'8% (coppie +9,21%, famiglie -0,06%).

In autunno è quindi previsto un rincaro medio della spesa complessiva del 7,94% per le coppie, del 4,29% per le famiglie e del 4,05% per i single. Mentre i prezzi sono in lieve calo per bollette del gas e connessione internet domestica. L'indagine è stata condotta ad agosto 2019 sulla base di preventivi e richieste pervenute a SosTariffe.it nella rispettiva sezione di comparazione.

Lo studio ha tenuto conto delle migliori offerte di servizi pubblicate sul portale. Per ogni servizio sono stati presi in esame tre profili di consumo diversi: il single, la coppia, la famiglia, ed è stata posta a confronto la variazione della spesa media annua sostenuta a gennaio 2019 con le previsioni per questo mese di settembre. In questo caso la spesa annua media assicurativa sale dai 2242 euro complessivi stimati a gennaio, a 2369,72 euro di settembre (in questo caso gli aumenti, più contenuti, sono pari al 5,70%). Se a gennaio, infatti, single e coppie spendevano in media rispettivamente 243,50 euro e 487 euro l'anno per il piano telefonico, con i rincari di settembre quelle cifre sono destinate a salire a 311,88 euro e a 623,70 euro, mentre le famiglie vedono lievitare i costi da 730 euro circa a 935 euro. Infine il carovita si abbatte, anche se in misura minore, sui single, i quali da spendere 2409 euro per tutti i servizi considerati, a settembre si trovano a ricalcolare il budget necessario che schizza a 2506,54 euro (+4,05%).

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE