Monti Tatra, un fulmine cade sui turisti: cinque morti e venti feriti

Bruno Cirelli
Agosto 25, 2019

Un fulmine ha colpito una croce metallica, successivamente la scarica elettrica si è propagata sulla catena che porta alla vetta, folgorando numerose persone.

Almeno tre persone morte, fra le quali una ragazzina di 13 anni, e oltre 20 sono rimaste ferite per una tempesta che nel primo pomeriggio ha colpito con fulmini le montagne Tatra nel sud della Polonia. Tra le vittime, due bambini sul lato polacco dei monti Tatra, mentre uno è morto sul lato slovacco, secondo i servizi di soccorso di entrambi i paesi coinvolti.

"Nessuno si aspettava che scoppiasse una tempesta così improvvisa e dal nostro punto di vista era qualcosa che era impossibile prevedere", ha dichiarato Mateusz Morawiecki, Primo Ministro polacco.

La zona maggiormente colpita è quella di Mount Giewont. Secondo un funzionario del Parco Nazionale dei monti Tatra citato dall'agenzia di stampa polacca PAP, il fulmine ha colpito una catena che i turisti usano per scalare più facilmente la cima. La maggior parte dei feriti, trasportati da diversi elicotteri, sono stati ricoverati nella stazione di Zakopane. È possibile che alcune delle vittime non siano state in grado di mettersi in contatto coi soccorritori, motivo per cui si teme che il numero dei feriti possa salire nelle prossime ore. In entrambi i Paesi, queste montagne sono ricoperte da parchi naturali protetti e accolgono molti visitatori che praticano sport invernali ed estivi. La Slovacchia ospita la cima più alta dei Carpazi: il Gerlach, alto 2655 m.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE