Interrotto il patto GSOMIA tra Corea del Sud e Giappone

Bruno Cirelli
Agosto 25, 2019

La Corea del Sud ha formalmente interrotto la condivisione di informazioni con il Giappone poiché le relazioni tra i due paesi hanno raggiunto il punto più basso da quando, nel 1968, si sono formalmente riconosciute.

La Corea del Sud ha deciso di non rinnovare l'accordo di condivisione di intelligence militare con il Giappone. Ma da settimane i rapporti tra Giappone e Corea del Sud sono pessimi, soprattutto dopo che, a inizio agosto, il Giappone aveva tolto la Corea del Sud dalla cosiddetta "lista bianca", cioè la lista dei paesi con minime restrizioni al commercio bilaterale. Alla base della crisi ci sono delle vecchie questioni risalenti al periodo dell'occupazione giapponese, prima e durante la seconda guerra mondiale. L'Accordo generale sulla sicurezza delle informazioni militari (Gsomia) era stato firmato per condividere informazioni sulla minaccia rappresentata dalla Corea del Nord, dai suoi missili e dalle attività nucleari.

I tre ministri hanno anche fatto un lavoro di fissazione dell'agenda per il vertice tra i tre leader - i presidenti Xi Jinping e Moon Jae-in per Cina e Sudcorea, il primo ministro Shinzo Abe per il Giappone - che si terrà quest'anno.

La disapprovazione è stata espressa in tarda notte da Tokyo anche all'ambasciatore sudcoreano in Giappone.

Il disimpegno di Seul preoccupa gli Stati Uniti d'America. Washington ha lavorato a stretto contatto con i due paesi per oltre 6 anni per convincerli a scambiarsi le informazioni, nonostante la loro reciproca animosità.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE