Inter, Lukaku: "Conte mi voleva già alla Juve. Serie A? Difficilissima"

Rufina Vignone
Agosto 25, 2019

Dall'altra parte, l'ex capitano dell'Inter si è visto togliere - oltre al posto da titolarissimo in rosa - anche la sua maglia numero 9, ora sulla schiena del neo acquisto Romelu Lukaku. E' bravissimo, ha vinto tre campionati italiani, di cui senza perdere. Il che è esattamente quello che ha fatto Lukaku che però, prima di fare le valigie e lasciare l'Old Trafford, ha voluto togliersi qualche sassolino. "Il mio lavoro è fare gol, ma è difficile farlo qui". Ma c'è da giurarci che sarà tantissimo di più: sarà l'uomo dell'anno nerazzurro, il simbolo delle rinnovate ambizioni della società, il giocatore che dovrà prendersi l'Inter sulle spalle.

Il centravanti dell'Inter ha poi concluso: "Non volevo stare in un posto dove non mi volevano, per me è importante". Alla Juve ha vinto lo scudetto con una squadra che era arrivata settima l'anno prima, imbattuto. La Premier League? E' il top, ma per me il secondo campionato è quello italiano: "è difficilissimo segnare in Italia".

Come mai Lukaku ha deciso di cambiare aria, lasciando lo United?

Il bomber belga, che sarà una delle stelle della nuova Serie A che sta per partire, è reduce da un'esperienza al Manchester United non propriamente esaltante che si è chiusa dopo due stagioni condite da 42 reti in 96 partite complessive e senza la conquista di titoli.

Parlavo con lo staff e chiedevo spiegazioni, non mi sentivo protetto. Continuavano a dire che il mister non aveva bisogno di me, che mi avrebbero venduto e le voci andavano avanti per settimane e settimane. Io aspettavo che qualcuno uscisse fuori per zittire queste voci, ma non è successo. "Per me non si poteva lavorare in quel modo ed era meglio andare via". Il belga ha fornito una "scheda" delle sue caratteristiche, tranquillizzando i tifosi dell'Inter sulle sue doti realizzative: "Sono uno che fa gol, sono veloce, potente, posso dribblare".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE