Audio Renzi: Gentiloni prova a far saltare intesa M5s, Pd rischia

Paterniano Del Favero
Agosto 25, 2019

"C'è stato un clima costruttivo". Il M5S ha posto sul tavolo il taglio dei 345 parlamentari, per noi è un punto fondamentale e propedeutico. Una credibilità sempre più messa in discussione e che, forse, non convince più neppure lo stesso Pd nel suo insieme... "E che si pensi all'Italia, non all'interesse dei singoli".

Da sottolineare è sicuramente l'apertura, avvenuta ieri, da parte di entrambe le parti politiche coinvolte, con la paura, dal loro canto, da parte della Lega, di uscire dal Governo con le "ossa rotte". "Non ci sono problemi insormontabili": è la posizione del Partito democratico. In questo rilancio ovviamente il messaggio è: "noi andremo alle 5 da Mattarella a dire mai con il Pd". Paolo Gentiloni sarebbe colpevole di remare contro l'intesa Pd- M5S.

Il governo allora si formò con Lega e Cinque Stelle, non avendo trovato questi ultimi alcun dialogo con il PD che, quindi all'opposizione, attraversò tutto il tempo mettendo in campo una azione sì politica ma anche una sequela di insulti ed improperi all'indirizzo del governo e dei singoli uomini di quei partiti. "È Paolo Gentiloni che ha fatto passare il messaggio di una triplice richiesta di abiura da parte del Pd ai 5Stelle", ha detto l'ex Premier. La maggioranza schiacciante dell'assemblea degli eletti ha detto sì al PD; la maggioranza schiacciante degli iscritti ha detto no al PD. Ha parlato solo ai due giornali.

"C'è bisogno di un nuovo governo di discontinuità, non c'è nulla di personale, ma serve qualcosa di molto diverso di un governo che, a nostro giudizio visti i risultati, non è stato positivo".

L'ex Segretario e Presidente del Consiglio, durante una lezione tenuta nella sua scuola politica, ha accusato apertamente il Presidente del Pd Paolo Gentiloni di aver passato sottobanco uno "spin" a due quotidiani (Repubblica e Huffington Post) allo scopo di "far saltare l'accordo" con il Movimento. Ma a quel punto sì che Conte sarebbe fuori gioco: perché Salvini ha offerto a Di Maio Palazzo Chigi. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere. Anche perché nel Pd, ove vi fosse la rottura, sarà il caos: "se uno, contravvenendo alle regole interne, con uno spin fa saltare tutto, non è detto che il Pd arrivi tutto insieme alle elezioni". Lo ha dichiarato il leader del Pd Nicola Zingaretti al termine della riunione di lavoro dei sei tavoli sul programma che si è svolta nel pomeriggio nella sede del partito.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE