Ue, allo studio maxi fondo da 100 miliardi per le aziende europee

Bruno Cirelli
Agosto 24, 2019

Un documento che affronta più nel dettaglio quanto anticipato dalla prima donna alla presidenza dell'esecutivo Ue nel suo discorso al Parlamento di Strasburgo.

L'obiettivo del fondo da 100 miliardi di euro sarà quello di aiutare le grandi aziende europee a competere con i colossi statunitensi e cinesi del calibro di Google, Alibaba, Apple e gli altri.

L'autorevole giornale ha pubblicato una bozza di un documento programmatico di 173 pagine, in cui si legge che "l'emergere di concorrenti privati esterni all'UE, dotati di risorse finanziarie quasi illimitate, ha il potere di eliminare le dinamiche d'innovazione esistenti ed anche la stessa posizione industriale dell'Unione Europea in alcuni settori". Tra i rivali dell'Ue vengono citati Google, Apple, Facebook, Amazon, Microsoft, Baidu, Alibaba e Tencent.

In Cina, ha fatto notare il FT, la concorrenza delle società viene agevolata anche tramite sussidi statali e mezzi finanziari senza precedenti.

E questo rappresenta un pericolo per il Vecchio Continente, sia dal punto di vista strategico che da quello occupazionale e della crescita economica. Il progetto afferma che il fondo dovrebbe concentrarsi sull'acquisto di partecipazioni a lungo termine in "società con sede nell'Ue in settori strategicamente importanti". Le sue priorità di investimento dovrebbero essere "lo sviluppo di settori strategici" e "la costruzione e il rafforzamento dei leader dell'innovazione del futuro". Non mancano poi proposte per l'ambiente, come quella che mira a installare negli edifici pubblici dell'Ue degli alveari per contrastare la morte delle api.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE