Wolff conferma l’interesse per Schumacher, ma non c’era posto

Rufina Vignone
Agosto 21, 2019

Wolff Schumacher - Per Mick, figlio del sette volte campione del mondo Michael Schumacher, si chiudono le porte della scuderia di Brackley. Schumacher Jr, sembra aver ereditato le doti del padre e stia facendo davvero un ottimo lavoro; è membro dell'Accademia Ferrari e sembra aver già testato la versione 2019 della Ferrari F1 ed anche dell'Alfa Romeo Racing.

PIÙ GARE, MENO GIORNI Il numero 1 del muretto Mercedes, il team principal Toto Wolff, si è detto decisamente contrario alla proposta che circola tra FIA e FOM di tagliare un giorno dell'abituale weekend di Formula 1, quello del venerdì, per permettere un risparmio di spese e consentire l'introduzione di altri GP in calendario senza gravare eccessivamente sulle tasche dei team. Alla fine della stagione, il giovane pilota tedesco ha scelto di andare nella Ferrari Driver Academy. "Penso che se nel momento in cui esiste un piano B, non riesci più a perseguire realmente il piano A". Non so se ci arriverò fra 2 o 3 anni, o già l'anno prossimo. "Farò del mio meglio per cercare di imparare il più possibile in modo che quando farò il primo passo, sarò pronto ".

Schumacher ha vinto ma per lui non è stato facile, visto che si è dovuto scontrare contro il rivale Nobuharu Matsushita. "Ti dà molta fiducia per passare al livello successivo, soprattutto per arrivare nel migliore dei modi alla fine della stagione".

Dopo la prima vittoria in Formula 2, giunta all'Hungaroring, ai giornalisti ha parlato del suo viaggio verso la Formula 1, "La prima vittoria in F2 è stata fantastica, ma solo il tempo saprà dire quando arriverò in Formula 1. Dovrà affrontare guidatori molto esperti della categoria e non ho dubbi sul fatto che diventerà un pilota di successo in Formula 1". Chissà quanto è orgoglioso il padre della carriera straordinaria del figlio.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE