M5S contro Salvini: "Parla da ministro. Si dimetta se coerente"

Paterniano Del Favero
Agosto 19, 2019

"Si dimetta se ha un briciolo di coerenza". "Se i grillini preferiscono Renzi alla Lega lo dicano chiaro, gli italiani sapranno chi scegliere" affermano i capigruppo della Lega al Senato, Massimiliano Romeo, e alla Camera, Riccardo Molinari.

I leader, oggi, non sono più eterni. Salvini lo sa, per questo ha deciso di capitalizzare questo consenso, di non rischiare l'effetto-meteora, e di tornare quindi al voto, facendo cadere un governo complessivamente apprezzato dai cittadini. Secondo i calcoli de Il Corriere della Sera, nella settimana tra il 5 e l'11 agosto, il leader della Lega Matteo Salvini avrebbe perso 10mila follower, mentre il collega (ed ex amico) Luigi di Maio ne avrebbe guadagnati 8mila.

L'imbarcazione di una ONG spagnola ha preferito restare in mezzo al Mediterraneo per 16 giorni anziché dirigersi direttamente verso la Spagna.

Di fatto, Salvini ha detto a Conte che sarà lui ad assumersi questa responsabilità di far sbarcare i migranti che si trovano a bordo della nave battente bandiera spagnola, nonostante le normative internazionali prevedano procedure differenti: "I principi giuridici destinati a regolare i ruoli degli Stati nel governo del fenomeno delle migrazioni sono dagli altri Paesi invocati a parole e disapplicati nella pratica - ha scritto ancora Salvini nella lettera al premier Giuseppe Conte -, col risultato di far pesare solo sul contribuente italiano le conseguenze dell'attività di fiancheggiamento dell'immigrazione clandestina attuata da navi straniere". Così il MoVimento 5 Stelle sul Blog delle Stelle. Storia da Prima Repubblica, logiche di palazzo, intrighi politici, solo per conquistare nuovo potere. Di cosa parliamo? Intanto - spiega M5S - dell'aumento dell'IVA, che tradotto significa: +1.200 euro di spese per le famiglie ogni anno. Infine, fanno un elenco di tutte le riforme in programma che, con un possibile ritorno alle urne, salterebbero: salario minimo, acqua pubblica, riforma della giustizia e riforma della sanità. "Siamo rimasti gli unici a garantire gli italiani e non molleremo di un solo centimetro".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE