Scontro M5s-Lega, Di Maio attacca Salvini: "Se coerente, si dimetta"

Bruno Cirelli
Agosto 18, 2019

La crisi di governo in atto in queste settimane attende un esito: il calendario, infatti, si sbloccherà dopo le dichiarazioni del premier Giuseppe Conte alla Camera.

E' bastato poco tempo per mandare in fumo i numerosi obiettivi del segretario Matteo Salvini, che pare aver perso la bussola del proprio operato politico negli ultimi giorni.

Tutto questo mentre Salvini vede animarsi un forte contestazione verso di sé, non solo in Parlamento ma anche da parte dei cittadini: i comizi vedono gradualmente scemare il pubblico ad applaudirlo, facendo spazio a forti contestazioni in giro per l'Italia contro il Ministro dell'Interno. "Gli ha dato picche!" si legge nel Blog delle Stelle.

Matteo Salvini ha sognato una svolta sul modello di Viktor Orban nel proprio operato politico in Italia, sottovalutando però le strutture e le strategie degli altri partiti in Italia: quel Movimento 5 Stelle e il Partito Democratico che per tanti interessi non vogliono saperne di vedere il voto.

La cosa è doppiamente preoccupante per la Lega che incassa la prima sconfitta e soprattutto perde sul suo terreno fertile, quello dei migranti. "Hanno aperto una crisi di governo in pieno agosto annunciando di essere pronti a dimettersi in blocco e invece ancora sono lì, incollati alla poltrona". Storia da Prima Repubblica, logiche di palazzo, intrighi politici, solo per conquistare nuovo potere.

"Hanno dimostrato di ignorare i problemi dei cittadini, badando solo a capitalizzare". Questo non è cambiamento, sembra di rivedere gli anni più bui della politica italiana. "Adesso avanti con il taglio di 345 poltrone che produrrà un risparmio di 500 milioni a legislatura".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE