Crisi: Renzi scatenato per recuperare conensi e poltrone

Bruno Cirelli
Agosto 18, 2019

"Sente scivolare la poltrona e solo con nuovo potere potrà avere un futuro". Insomma, è in un vicolo cieco. "Ancora c'è un governo", si ragiona sul fronte del segretario Nicola Zingaretti, che rifiuta l'ida di "governicchi per fare la manovra e basta" e chiede che le condizioni per una nuova maggioranza siano "vere, serie e di alto profilo". Dalle parti di via Bellerio non la pensano esattamente così. Solo quello - sottolinea - Prima l'Italia. Noi sempre e per sempre dalla stessa parte: "dalla parte delle famiglie italiane, non delle ambizioni personali.Buon bagno a tutti".

Insomma, vuoi vedere che l'idea renziana di un governo di scopo o istituzionale non possa rivelarsi in realtà un potentissimo boomerang per i promotori ed un ulteriore vantaggio per la Lega del Capitano?

"Bisogna impedire il ritorno alle urne voluto da Matteo Salvini".

Non per niente il leader leghista in queste ore ripete sempre più spesso: "Un governo tra Pd e Cinquestelle dopotutto non sarebbe una fregatura per la Lega, anzi". Quando ero presidente del Consiglio avevamo riparlato del progetto e avevamo diminuito il costo di 3 miliardi di euro.

Agenpress. Salvini ha provocato una crisi assurda. Il nocciolo della questione può essere quello di quaranta disperati che fuggono dall'Eritrea su una barca? Quanto al problema del voto a favore del decreto da parte del M5s, Renzi ha spiegato: "Non si tratta di un problema fra Pd, M5s e Lega, ma fra l'Europa e l'Africa. Ma bisognerà fare molto di più: definire una strategia". L'indifferenza europea di fronte a questi temi non può più durare.

"Chi sfiducerà Conte lo farà per evitare il taglio dei parlamentari", ha detto Di Maio, attaccando Salvini che probabilmente voterà per la sfiducia al premier.

"Questo governo ha promesso di cambiare tutto. Quindi dovrebbe iniziare il percorso istituzionale previsto dalla Costituzione".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE