Usa, T-Bond: curva rendimenti quasi invertita, paura recessione

Paterniano Del Favero
Agosto 17, 2019

La curva dei titoli tedeschi si è appiattita: la differenza tra il rendimento dei titoli decennali e quelli a due anni è di appena 21 punti base. Tutte le volte che si è verificata questa inversione, negli ultimi 50 anni di storia americana, poco dopo - con tempistiche dai 6 mesi ai 2 anni - è arrivata la recessione.

I dazi sono stati spostati dal 1 settembre al 15 dicembre, specialmente quelli che andavano a colpire i prodotti hi-tech giapponesi, che sono molto diffusi negli Stati Uniti e che nel periodo natalizio sarebbero stati al centro dello shopping. "Il mondo oggi sembra certamente un posto meno sicuro", ha detto Tim Graf, strategist per State Street Global Advisors.

Una testimonianza del grande pessimismo degli investitori, che stanno spingendo al ribasso i rendimenti dei titoli a più lunga scadenza. "Spesso tagliano troppo poco o troppo tardi".

Graf ha detto che lo scenario attuale non è "un termine di paragone ideale" rispetto all'ultimo episodio di inversione della curva, avvenuto circa un anno prima del collasso di Lehman Brothers che mandò l'economia mondiale in crisi.

"Le dinamiche di domanda e offerta di asset sicuri sono diverse e spiegano solo fino a un certo punto perché l'inversione della curva potrebbe durare a lungo senza preannunciare una recessione, rispetto alle condizioni legate agli ultimi episodi di inversione".

Prima dell'apertura della Borsa Usa i rendimento del Treasury a 10 anni (1,591%) sono scesi sotto quello del titolo a due anni (1,606%).

In questo senso, il rendimento del decennale americano è arrivato ad un rendimento dell'1,576%, mentre quello del biennale all'1,588%.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE