Trenitalia si espande nel Regno Unito: collegherà Londra con la Scozia

Paterniano Del Favero
Agosto 16, 2019

Trenitalia parla anche inglese: collegherà Londra con la Scozia. "È un passaggio decisivo verso un nuovo modello, per un trasporto ferroviario con più servizi e più pulito e più verde, una notizia positiva per i viaggiatori", ha commentato Grant Shapps, segretario britannico per i Trasporti.

FS è penetrata nel mercato ferroviario britannico dal 2017 dopo aver rilevato per 76,6 milioni di sterline la società Nxet (National Express Essex Thameside), gestore della tratta inglese del franchise C2C (City to Coast) che collega Londra e Shoeburyness nell'Essex, una linea da 42 milioni di passeggeri l'anno. I vertici di Ferrovie dello Stato fanno sapere in un comunicato che "i ricavi del franchise sono stati nell'ultimo anno pari a oltre 1,250 miliardi di euro, con previsione di crescita nei prossimi anni".

Trenitalia ha dichiarato che gestirà 56 treni Pendolino rinnovati con 25mila nuovi posti per i passeggeri e sostituirà la sua flotta di treni Voyager a diesel con una più ecologica con 260 servizi aggiuntivi ogni settimana dal 2022.

Continua l'espansione di Ferrovie dello Stato negli Regno Unito. "L'aggiudicazione di questa gara - sottolinea - rappresenta un altro passo significativo nella nostra ambizione di svolgere un ruolo importante nel settore ferroviario del Regno Unito". Con questa partnership prosegue lo sviluppo internazionale del Gruppo Ferrovie dello Stato. "Abbiamo dieci anni di esperienza nel settore dell'alta velocità in Italia, un progetto ha migliorato la vita degli italiani".

"Trenitalia è ora uno dei principali operatori ferroviari in Europa: presente nei mercati francese, tedesco, greco e in partnership austriaco e svizzero, oltreché in Italia e nel Regno Unito. La nostra ambizione è di crescere ulteriormente nel Regno Unito e altrove nei prossimi anni".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE