CV per la nuova Safety Car della MotoGP

Rufina Vignone
Agosto 16, 2019

"La BMW M8 e la BMW M8 GTE da corsa sono state sviluppate in parallelo, e questo si rispecchia nei modelli BMW M8 in tutte le aree", così ha spiegato il presidente di BMW M Markus Flasch, il quale ha anche aggiunto: "Ecco perché è stato logico per noi scegliere la BMW M8 Competition come base per la nuova Safety Car della MotoGP". Del resto, si parla di gare che vedono i migliori piloti di tutto il mondo sfiorarsi di pochi centimetri a oltre 300 km/h, il tutto mentre devono bilanciare senza il minimo errore ciò su cui sono seduti e che, essenzialmente, è un motore a due ruote.

BMW afferma che la sua Safety Car ha superato test intensivi sulla pista di prova vicino a Miramas, nel sud della Francia, nel centro di collaudo invernale ad Arjeplog in Svezia, e al Nürburgring. Anche nella sua versione di serie questa automobile ad alte prestazioni è adatta alla pista. Con le sue caratteristiche tecniche innovative, la M8 Competition è solo un altro esempio della nostra continua ricerca finalizzata a spingere il limite verso l'alto. Si tratta di una M8 Competition appositamente allestita per l'occasione. Ovviamente deve essere leggera, aerodinamica e, comunque, bella da vedere.

Il cuore pulsante è il V8 biturbo con cambio automatico a otto rapporti abbinato da un sistema di trazione integrale che consente all'M8 di accelerare da 0 a 100 km/h in appena 3,2 secondi.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE