Borsa, apertura in calo e spread stabile

Paterniano Del Favero
Agosto 16, 2019

Primi scambi in terreno negativo per Piazza Affari: l'indice Ftse Mib scende dello 0,5% con qualche vendita sulle banche nonostante l'assenza di tensioni sui titoli di Stato italiani.

Nessuna variazione significativa per l'Euro / Dollaro USA, che scambia sui valori della vigilia a 1,122. Il calo dello spread a 231,5 punti favorisce solo in parte i bancari, da Unicredit (+0,3%) a Banco Bpm (+0,4%), da Intesa (+0,36%) a Ubi (+0,33%).

Tra i best performers di Milano vi sono le utilities, grazie alla loro natura difensiva: in evidenza Snam (+1,25%), A2A (+0,94%) e Terna (+0,79%). L'ultimo meeting del braccio di politica monetaria della Fed ha visto i tassi d'interesse tornare a scendere, col governatore Jerome Powell che ha comunque per il momento escluso l'avvio di un lungo ciclo di tagli (opzione per altro invocata dal presidente Donald Trump): i mercati attendono di capire se gli ultimi dati avranno modificato le sue prospettive. Restano sotto pressione il settore cementiero con Buzzi Unicem, la paggiore del listino, che cede il 2,3%.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE