Crisi di governo, Grillo: "Salviamo l’Italia dai barbari"

Paterniano Del Favero
Agosto 14, 2019

Finora ogni dichiarazione di Salvini ha avuto una cassa di risonanza rilevante. Non ho mai conosciuto un fascista che vuole andare alle elezioni e dare la parola al popolo. "Faccio le cose che servono, era più efficace questo che vi ho detto.", taglia corto il vicepremier.

Matteo Salvini ribadisce il ritorno alle urne il prima possibile: "Mi affido alla saggezza del presidente Mattarella perché non c'è nessun'altra maggioranza". Noi rimarremo al fianco del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che ha il diritto di presentarsi alle Camere e dire a tutti quello che abbiamo fatto, quello che avremmo potuto fare e quello che non riusciremo a fare. Non si può lasciare il Paese in mano a della gente del genere solo perché crede che senza di loro non sopravviveremmo. Che fosse una nave Ong diretta verso le coste italiane, l'approvazione di un decreto o la demolizione di un campo rom, Salvini ha usato il suo ruolo per dettare l'agenda politica.

Caro Salvini, noi meridionali non sottomessi dalle mafie, non corruttibili, ti ricordiamo che il Sud Italia ci appartiene e non vogliamo che continui ad essere più terra di conquista da parte di nessuno. Dal caos alla sfiducia del governo Conte. "E' il potere della poltrona, da Renzi me lo aspettavo, da Grillo un po' meno..."

In questo scenario ci sono diversi esponenti che potrebbero prendere il posto del capo politico del Movimento 5 Stelle, da Fico a Di Battista, passando per il premier Conte.

E' indiscutibile che la realtà venga tragicamente falsata quando impera la dittatura e c'è da chiedersi se in Italia stia affermandosi la dittatura.

"Mettere gli italiani davanti ai pericoli che lo strappo della Lega comporta, far capire che Matteo Salvini è legato a Silvio Berlusconi e tagliare i parlamentari". Di Maio, così come ha fatto la segreteria del Pd, ha smentito categoricamente una possibilità di alleanza tra le due fazioni.

I più longevi frequentatori del Parlamento e fra i maggiori rappresentanti della Casta, assieme a chi è nato proprio per combattere la Casta, i suoi privilegi, ruberie e danni. "Siamo seri, prima si vota meglio è".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE