BOLOGNA: Crisi di governo? Di Maio dà forfait

Paterniano Del Favero
Agosto 10, 2019

Un'ora di faccia a faccia, tra il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, per "fare il punto della situazione". A Roma sta divampando la crisi di governo e pertanto la scelta del successore al dimissionario Massimo Bugani è stata rinviata. E', infatti, un post su Facebook di Luigi Di Maio a lasciare trasparire la volontà di andare avanti nonostante tutto.

Si tratta di una cosa da nulla: entro il 15 ottobre l'Italia deve presentare il Def, documento economico finanziario, in mancanza della quale presentazione scatteranno le clausole di salvaguardia una delle quali prevede l'aumento dell'IVA al 25%. Ciò nonostante ha dichiarato: "Cosa succederà ora?" Diamo tutto in mano a Salvini e se la veda lui, è la vulgata degli zingarettiani, quanto dei renziani, raccontano i ben informati.

La Lega invece "ha deciso di rimanere il vecchissimo partito che è sempre stato e Salvini un degno rappresentante della vecchia politica, che in questi anni ha fatto a pezzi l'Italia, impegnato quasi esclusivamente a difendere gli interessi dei suoi amici di Centrodestra e Centrosinistra, invece che quelli dei cittadini Italiani, e a cercare con forza di evitare che il #M5S vada a pestare i piedi agli 'amici degli amici'" ha osservato.

"Caro Salvini stai vaneggiando, inventatene un'altra per giustificare quello che hai fatto, giullare - si legge nella nota diffusa dal Movimento 5 Stelle per rispondere alle accuse del leader della Lega sul presunto accordo tra Pd e pentastellati per creare un nuovo Esecutivo senza passare dalle urne elettorali -".

"Ad ogni modo c'è una riforma a settembre, fondamentale, che riguarda il taglio definitivo di 345 parlamentari - aggiunge -". Al contempo la Lega ha detto di non volere un rimpasto di governo, dunque non basta silurare i tre ministri invisi (Costa, Trenta e Toninelli): "Mai chiesto né chiederemo poltrone, lontani da qualsiasi ipotesi di rimpasto di governo". "Come in un matrimonio, se si passa più tempo a insultarsi e a litigare che a fare l'amore, meglio guardarsi in faccia e prendere una decisione da persone adulte".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE