Ecco cosa sappiamo sulle condizioni di salute di Nadia Toffa

Barsaba Taglieri
Agosto 9, 2019

Il dubbio è quello che abbia mentito sulla gravitò della sua malattia, ecco cosa sta succedendo. La conduttrice de Le Iene manca da circa un mese dai social network, svanendo nel nulla come se niente fosse. Sia su Facebook che su Instagram, infatti, non vi sono più post della Iena e i suoi followers continuano a mostrarle il loro sostegno con numerosi frasi di incoraggiamento.

Nadia Toffa dopo oltre due mesi dalla terribile scoperta, era tornata alla conduzione delle Iene e con tanta emozione e commozione aveva raccontato tutto ciò che era successo dalla sera del 2 dicembre 2017: "Ho avuto un cancro". La paura dei fan è che l'assenza di Nadia Toffa possa essere determinato dall'aggravarsi della malattia che l'ha colpita. "Ma è una sfiga che ho saputo trasformare in un dono, cioè la forza che ha saputo tirarmi fuori". Per questo motivo da giorni c'è chi chiede con insistenza notizie riguardanti il suo stato di salute, anche con toni decisamente poco consoni come questo utente che scrive: "Parlate, come sta Nadia? siamo suoi fans abbiamo il diritto di sapere come sta, state facendo soffrire molte persone con i vostri silenzi, chi sta vicino a Nadia in questo momento deve parlare e dire le cose come stanno". Si è portato via mia mamma in soli 15 giorni. Quello che invece mi ha sempre stupida è stata la sua volontà di nascondere la verità sulla sua malattia. Non è un tumore come gli altri: ti annienta, ti modifica la personalità e il carattere, le persone più care a volte fanno fatica a riconoscerti, ti sfuggono nomi, svaniscono i ricordi, si perde la lucidità e la cognizione del tempo.

Questa volta però nemmeno loro rispondo. Noi naturalmente facciamo il tifo per lei; forza Nadia, metti al tappeto questo bastardo, con la forza del sorriso e la grinta di sempre. "Io comunque le auguro di cuore di vincere questa maledetta battaglie ritrovare se stessa come prima".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE