Morto il narcoboss che tentò la fuga travestito da figlia

Bruno Cirelli
Agosto 7, 2019

Il capo di una banda di criminali brasiliani ha tentato di evadere dal carcere di Gericinò, come riporta il "Guardian", travestito da sua figlia adolescente. La sua banda gestisce a livello nazionale una grande parte del traffico di droga. Il suo soprannome è "Shorty", per via della sua corporatura esile che gli ha permesso di mettere a punto il suo travestimento.

Il boss ha indossato jeans aderenti e t-shirt della ragazza, una maschera di silicone che gli conferiva un aspetto adolescenziale, una parrucca di folti capelli neri ed occhiali da vista. Dopo la tentata evasione, l'uomo è stato trasferito in un carcere di massima sicurezza e probabilmente dovrà subire misure disciplinari.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE