Georgieva candidata Ue al Fmi, in "congedo" alla Banca mondiale

Paterniano Del Favero
Agosto 4, 2019

Alla fine ci ha pensato l'ex presidente dell'Eurogruppo ed ex ministro olandese dell'Economia, a chiudere la questione, riconoscendo la sua sconfitta su Twitter e congratulandosi con la candidata bulgara. Georgieva ha ottenuto il maggior numero di voti, guadagnandosi l'appoggio del 56% dei Paesi, che però rappresentano meno del 65% della popolazione, come richiesto dal criterio della maggioranza qualificata. "Mi congratulo con Kristalina Georgieva per l'esito dei voti europei di oggi". Dopo il passo indietro del presidente dell'Eurogruppo, il portoghese Mario Centeno, anche il governo spagnolo aveva annunciato il ritiro della sua candidata alla guida del Fondo monetario internazionale. Non hanno dimenticato quando Dijsselbloem accusava i Paesi del Mediterraneo di sprecare i loro soldi in "grappa" e "donne". Secondo il Financial Times, la sfida tra gli ultimi due candidati rimasti ha determinato una spaccatura tra i paesi mediterranei: la Spagna ha puntato su Dijsselbloem e l'Italia sulla Georgieva. La vittoria della Georgieva è un successo dei paesi dell'est europa, che si erano lamentati per essere stati esclusi dai vertici europei dopo le elezioni del 26 maggio. Ma i Paesi del Nord hanno contestato il risultato, chiedendo addirittura che si cambiassero le regole d'ingaggio considerando il peso dei Paesi in seno al Fmi e non alla Ue, criterio che avrebbe favorito l'olandese.

Secondo la ricostruzione del Financial Times, Parigi ha sostenuto la sua nomina assieme ad alcuni paesi del sud europa tra cui l'Italia contro le resistenze della Germania e dei paesi nordici, che puntavano su Dijsselbloem.

Prima che i Paesi membri dell'Fmi facciano la loro scelta, il 4 ottobre, per Georgieva c'è ancora un ultimo ostacolo da superare visto che compirà 66 anni il 13 agosto (un anno di troppo per accedere all'incarico); e questo obbligherà a un cambio dei regolamenti dell'organismo. "Ho chiesto di essere in congedo amministrativo e mi dimetterò dalla carica di direttore della Banca mondiale durante il processo di nomina", ha aggiunto.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE