Istat, compravendite in ripresa nel I trim (Report)

Paterniano Del Favero
Agosto 2, 2019

Secondo i dati emersi da un'analisi dell'Ufficio Studi del gruppo Tecnocasa, in Toscana, nel primo trimestre del 2019, le famiglie hanno ricevuto finanziamenti per l'acquisto dell'abitazione per 812,4 milioni di euro, risultato che colloca la regione al sesto posto per totale erogato in Italia, con un'incidenza del 7,27%; rispetto allo stesso trimestre dell'anno precedente, in regione si registra una variazione delle erogazioni pari a +0,2%, per un controvalore di +1,7 milioni di euro.

"L'intensità del mercato immobiliare ha registrato nel corso dell'ultimo anno un incremento del numero di transazioni che rende la città di Catanzaro il mercato più dinamico a livello provinciale e, come confermato anche dagli analisti, il vero traino anche per tutto il territorio calabrese". Le registrazioni Istat hanno registrato che convenzioni notarili di compravendita e le altre convenzioni relative ad atti traslativi a titolo oneroso per unità immobiliari registrate nel primo trimestre 2019 ammontano a 190.904.

L'incremento congiunturale per il comparto abitativo interessa tutte le aree geografiche del paese, sopratutto al Centro con un +4,4%. Questo valore corrisponde dunque a un + 2,0% rispetto al trimestre precedente, al netto della componente stagionale. Nelle Isole è nulla, mentre si registrano flessioni al Sud (-3,2%) e al Nord-ovest (-0,9%).

La crescita nel settore economico riguarda, invece, il Centro (+10,4%) e il Nord-est (+6,3%).

Su base annua crescono al Centro (+8,5%), nel Nord-est (+5,1%) e nel Nord-ovest (+2,6%) e si riducono nelle Isole (-2,6%) e al Sud (-0,5%). Su base annua crescono al Centro (+8,5%), nel Nord-est (+5,1%) e nel Nord-ovest (+2,6%) e si riducono nelle Isole (-2,6%) e al Sud (-0,5%). Rispetto alla tipologia dei comuni, l'aumento rguarda in egual misura le città metropolitane e i piccoli centri (entrambe +3,6%). Insieme al capoluogo di regione, le città più costose per chi vuole affittare casa, con un prezzo medio di oltre 10 euro/mq, sono Siena, Pisa e Prato.

Nel I trimestre 2019 - commenta l'Istat - l'indice destagionalizzato delle compravendite supera di quasi 3 punti percentuali i valori medi del 2010. Per quanto riguarda, invece, l'indice destagionalizzato di mutui, finanziamenti e altre obbligazioni con costituzione di ipoteca immobiliare sono stati registrati segnali negativi su tutto il territorio nazionale, con eccezione del Centro che nel primo trimestre 2019 supera di 4,5 punti percentuali i valori medi del 2010.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE