Sbarcati 116 migranti dalla Gregoretti, divieto per la Alan Kurdi

Bruno Cirelli
Agosto 1, 2019

Fra le persone a borso della nave diretta verso Lampedusa, ci sono anche due neonati e un altro bambino piccolo. "Geograficamente, Lampedusa è il più vicino".

Salvini ha poi risposto al collega tedesco Horst Seehofer che ieri aveva chiesto che le navi con i migranti non passino giorni in mare prima di attraccare. Ieri il ministro dell'Interno Matteo Salvini ed i colleghi Danilo Toninelli ed Elisabetta Trenta, hanno firmato il provvedimento per il divieto di ingresso nelle acque italiane della nave umanitaria.

Intanto "L'equipaggio della Alan Kurdi ha tratto in salvo 40 persone da un gommone, questa mattina". Così Matteo Salvini ha annunciato il prossimo braccio di ferro con una nave delle Ong dopo che la nave Alan Kurdi di Sea Eye ha soccorso 40 migranti al largo della Libia. Secondo il ministro dell'Interno quella delle Ong "è una provocazione continua, si disobbedisce alle leggi italiani e si attacca nei fatti il giorno italiano". Possibile che Bruxelles entri in campo anche in questa vicenda ma c'è bisogno di tempo per trovare i Paesi disposti ad ospitare i migranti.

"Noi obbediremo al diritto internazionale e non riporteremo nessuno in un paese in guerra". Ong tedesca se ne frega delle autorità internazionali. Barbara Held in un video postato sui social precisa quindi: "Stiamo andando a Lampedusa e spero che troveremo un porto sicuro definitivo che non sia quello della Libia". "Lui, il signor ministro che non voglio neanche nominare, non ha idea - prosegue il parlamentare europeo - di quel che dice, quando invita la Alan Kurdi a dirigersi verso Tripoli".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE