Cerciello Rega non si è difeso, era senza pistola

Bruno Cirelli
Luglio 31, 2019

"In quell'interrogatorio non hanno detto "non ricordo", hanno detto tante cose, tanti particolari e con lucidità anche se avevano bevuto birra e super alcolici" ha concluso.

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni.

A bendare il ragazzo americano in caserma prima dell'interrogatorio sarebbe dunque stato l'uomo con la t-shirt nera che si intravede ai margini dello scatto e che è stato successivamente trasferito ad altro incarico, non operativo.

Così, mentre la giovane moglie piange il suo amore e l'Italia intera consuma un lutto doloroso, si ha riguardo all'arma del delitto, al luogo dell'agguato e alle modalità dell'azione omicida. Elder, allora minorenne, si era consegnato alla polizia dopo l'incidente e fu sospeso dalla squadra, con un'altra decina di giocatori, per la finale della stagione al Kezar Stadium.

ELDER NON BENDATO NE' LEGATO Il californiano che è accusato di aver ucciso Cerciello Rega non è stato sottoposto ad alcuna forma di costrizione prima di essere interrogato dai pm. Di conseguenza Cerciello Rega aveva a disposizione soltanto le manette. Sopraffatti nell'immediatezza, non c'è stato tempo di reagire. "Varriale non poteva sparare a un soggetto in fuga, altrimenti sarebbe stato lui indagato per un reato grave". "Non immaginavano di trovarsi di fronte una persona con un coltello di 18 centimetri, e non si aspettavano neanche di essere aggrediti nel momento in cui si qualificavano come carabinieri", ha spiegato il comandante provinciale dei carabinieri Gargaro."La pistola l'abbiamo trovata nel suo armadietto in caserma e il motivo perché fosse lì lo sa solo lui". "È stata probabilmente una dimenticanza - ha sottolineato -, ma ciò non toglie che non aveva alcuna possibilità di reagire".

Intanto, nel carcere di Regina Coeli, i due arrestati hanno ricevuto la visita di un rappresentante dell'autorità consolare per "assicurarsi che i detenuti ricevano un processo equo e trasparente", ma anche "per garantire che ricevano un trattamento umano, inclusi eventuali cure mediche se ritenute necessarie".

La lettera di Brugiatelli: "Non sono un informatore" Sempre in mattinata il difensore di fiducia di Sergio Brugiatelli, Andrea Volpini, ha diffuso una nota con le dichiarazioni del suo assistito, l'uomo al quale i due ragazzi californiani hanno sottratto lo zaino in piazza Mastai e che, con la sua segnalazione al 112, ha fatto sì che Mario Cerciello Rega e il collega Andrea Varriale si presentassero all'appuntamento vicino all'hotel Le Meridien, conclusosi in modo tragico con la morte del vicebrigadiere. La circostanza, che finora non era stata mai detta dai carabinieri, spiega molte delle obiezioni che si facevano sulla ricostruzione dello scontro con Gabriel Natale-Hjorth ed Elder Finnegan Lee. La chiesa di Santa Maria del Pozzo era colma di persone strette nell'affetto per le esequie del carabiniere. E poi, con le ultime forze prima di accasciarsi: "mi hanno accoltellato". La stessa chiesa dove, poco più di un mese fa, il giovane carabiniere si era sposato.Gli applausi commossi dei numerosi partecipanti hanno accompagnato il feretro avvolto dal tricolore.

Tredici pagine nel quale la Procura ricostruisce i fatti fin qui accertati e apre nuove domande, alle quali le indagini dovranno dare una risposta. "Non voleva essere associato al fatto". "Ci sono indagini in corso ma dire a distanza di 3 giorni che non ci siano ancora aspetti oscuri sarebbe quantomeno precipitoso", sostiene il procuratore reggente di Roma Michele Prestipino. Hanno tirato fuori il tesserino, l'hanno mostrato e hanno detto 'siamo carabinieri'.

Il modello del coltello è il medesimo che i marines americani utilizzavano durante la seconda Guerra Mondiale (alleghiamo una foto di repertori precisando che l'immagine immortala non il coltello specifico, ma solo un modello analogo).

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE