Juventus, nervi tesi tra Ronaldo e Sarri! Ecco cos'è successo

Rufina Vignone
Luglio 22, 2019

Ecco le parole del tecnico: "La gara per noi è stata difficile perché giocavamo contro una squadra già rodata, che gioca insieme e che ha lo stesso allenatore da anni. Siamo stati ingenui nelle tre palle perse, ma su questo influisce una condizione fisica non ancora al top". Abbiamo una rosa molto ampia in certe zone del campo e ristretta in altre, ma stiamo parlando di una situazione in cui ho sette giocatori a Torino infortunati e cinque che devono rientrare dalle nazionali. Penso che la società da qui alla fine del mercato farà qualcosa in entrata ma dovrà fare anche qualcosa in uscita: abbiamo talmente tanti giocatori in questo momento che ne dovremo tenere fuori due o tre dalla lista Uefa.

I fan si sono scatenati su Twitter suggerendo che Ronaldo fosse sconvolto per essere stato sostituito così presto dopo aver segnato, nonostante il fatto che la partita fosse solo amichevole. Qualcosa sicuramente dobbiamo fare. Molto probabilmente sta beneficiando anche di questo, ma al di là del gol e della prestazione di questa sera l'atteggiamento in allenamento è molto positivo.

E pazienza se non sarà tutto perfetto, anzi ("mi aspetto una brutta partita"), dopo dieci giorni di allenamenti, neppure al completo: "Purtroppo sono i ragazzi che devono adattarsi a me - continua - anche se adesso sarò io a cercare di adattarmi a loro, perché è giusto che le caratteristiche individuali vengano esaltate". Nel secondo tempo abbiamo toccato più la palla e giocato più di squadra, e siamo migliorati anche grazie ai gol. Sarri si ritrova a parlare anche di Higuain, a segno contro gli Spurs e attivissimo al di là del gol, oltre che capitano per diversi minuti: "I gol di stasera lasciano il tempo che trovano, ma è stato positivo il suo atteggiamento".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE