Da Cinecittà a Netflix: informazioni e curiosità sulla serie italiana Luna Nera

Ausiliatrice Cristiano
Luglio 20, 2019

A volte "si ha paura di confrontarsi su terreni come questi, Luna nera è anche un atto di coraggio" dice il produttore Domenico Procacci e "riflette appieno la nostra strategia produttiva - sottolinea Felipe Tewes, Director of International Originals di Netflix per il territorio europeo ed africano -". Se già ti chiedi dove guardare Luna Nera in streaming quando uscirà nel 2020, abbiamo già la risposta che cerchi. Non mancherà inoltre il supporto di Tiziana Triana, autrice del libro Le città Perdute - Luna Nera da cui è tratta la serie. Luna Nera è una serie fantasy che racconta la storia di Ade, interpretata da Antonia Fotares, una levatrice di 16 anni che in seguito alla morte di un neonato, viene accusata di stregoneria. Davanti a lei si pone una scelta: l'amore per Pietro (che, ironia della sorte, è il figlio dei cacciatori di streghe), o l'adempimento del suo destino.

Le riprese della nuova serie si sono appena concluse, di conseguenza la data di lancio indicata precedentemente, non dovrebbe subire ritardi. Il titolo è Luna Nera e avrà tematiche diverse rispetto alle precedenti produzioni.

Il resto delle location è stato invece trovato tra la Selva del Lamone, a Sorano, Sutri e all'interno del Parco degli Acquedotti di Roma.

Il progetto di fondo, sembrerebbe prevedere addirittura una trilogia.

La giovane Ade è la protagonista di una trama che presenterà molti personaggi ambigui, che renderanno difficile stabilire quale sia la vera minaccia per la ragazza e quale la strada giusta da percorrere.

Anche il cast conterà soprattutto donne. Si tratta di una serie italiana attualmente avvolta nel mistero, su cui sono stati diffusi pochi, ma importanti dettagli.

La prima stagione si articolerà in in 6 puntate da circa 50 minuti l'una.

Luna Nera è un fantasy realistico, con l'elemento magico che dà riscatto ad una strage reale, con vittime delle donne: la caccia alle streghe.

Tiziana Triana ha contribuito alla sceneggiatura degli episodi insieme a Francesca Manieri (Il miracolo), Laura Paolucci (L'amica geniale) e Vanessa Picciarelli (Bangla). In questa serie le donne vengono perseguitate per la loro forza; è qualcosa di femminista, forse, e con un punto di vista femminile.

"Luna Nera" si prospetta una serie (tenendo conto di ciò che sfodera in campo) che potrebbe davvero conquistare grandi numeri e colpire nel segno.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE