Usa: niente F-35 alla Turchia, Ankara "Rappresaglia per gli S-400 russi"

Bruno Cirelli
Luglio 19, 2019

Adesso è ufficiale: la Casa bianca cancella la commessa turca degli F35, dopo la decisione di Ankara di far installare sul proprio territorio un sistema di difesa russo.

Per un attimo ieri si è pensato che Donald Trump avesse riveduto la propria posizione circa lo stop alla vendita degli F-35 alla Turchia a seguito dell'acquisto da parte di quest'ultima di missili difensivi S-400 dalla Russia.

"Invitiamo gli Stati Unti a correggere questo errore, che è destinato a infliggere un danno irreparabile alle nostre relazioni strategiche".

Nei giorni scorsi dal canto suo il presidente della Turchia Recep Tayip Erdogan aveva definito l'accordo con la Russia sulla fornitura di sistemi missilistici antiaerei S-40, il più importante nella storia moderna del paese. Il presidente americano Trump ha dichiarato che l'ipotesi sanzioni è al vaglio della Casa Bianca.

La dirigenza di Luke AFB, in Arizona, ha istruito i piloti F-35 turchi in addestramento e bloccato il loro accesso a luoghi sicuri.Il capo acquisizione del Pentagono, Ellen Lord, ha dichiarato il 7 giugno che i piloti turchi potrebbero continuare a volare, ma la leadership di Luke li ha messi a terra in anticipo rispetto alla scadenza. "Se impostano l'S-400, ciò influenzerà il modo in cui guardiamo a quei tipi di esercitazioni in futuro", ha affermato.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE