Incendio in uno studio di animazione: morti e feriti

Bruno Cirelli
Luglio 18, 2019

Giovedì mattina, intorno alle 10.30, un uomo sarebbe entrato negli studi di animazione di Kyoto, in Giappone e avrebbe appiccato un incendio.

L'incendio è scoppiato quando una persona, un uomo non identificato di 41 anni, ha lanciato liquido incendiario nel locali della Kyoto Animation, che produce popolarissimi cartoni animati manga. Due ore dopo l'inizio dell'incendio, le fiamme non erano state ancora domate. Stando a quanto rivelato da AFP, citando il dipartimento dei vigili del fuoco, i morti sarebbero 12.

L'attentato è avvenuto in un edificio a tre piani della Kyoto Animation: l'uomo sospettato di aver appiccato il fuoco è stato portato in ospedale.

Sul luogo dell'incendio sono accorsi i vigili del fuoco, che hanno allestito all'esterno dell'edificio una tenda per accogliere tutte le persone che si trovavano nell'edificio. Infine, ci sarebbero altre 23 vittime.

"C'è stata un'esplosione - ha detto una donna alla TBS Tv - poi ho sentito delle persone gridare e chiedere aiuto".

L'uomo arrestato aveva fatto irruzione nell'edificio e sparso del liquido infiammabile per innescare le fiamme. Le persone che si trovavano nella zona hanno raccontato di aver sentito una serie di esplosioni e anche di aver visto una colonna di fumo nero uscire dall'edificio in cui si trova lo studio.

Fondata nel 1981, la Kyoto Animation - conosciuta anche come KyoAni - ha sede nella prefettura meridionale di Kyoto ed è specializzata nella produzione di contenuti per la televisione.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE