El Chapo, processo ingiusto

Bruno Cirelli
Luglio 18, 2019

Il narcotrafficante messicano El Chapo è stato condannato all'ergastolo più trent'anni di reclusione da un tribunale di New York . La pena comprende anche una ulteriore condanna a 30 anni.

Lo scorso febbraio Guzman era stato giudicato colpevole di 10 capi di imputazione, tra cui traffico di droga e riciclaggio di denaro. Il difensore ha rilanciato quindi la richiesta di un nuovo processo. La difesa aveva cercato di far leva su presunti pregiudizi dei giurati. La donna ha ascoltato la decisione della corte che porterebbe il boss a scontare la sua pena al 'Supermax' di Florence, in Colorado: è un carcere di massima sicurezza che ospita alcuni dei peggiori criminali degli Stati Uniti.

Prima che venisse pronunciata la sentenza Guzmán ha detto, avvalendosi di un interprete, di ritenere che il suo regime di detenzioni negli Stati Uniti rappresenta "una tortura psicologica, emotiva e mentale 24 ore su 24".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE