Spider-Man: Far From Home e quell'easter egg 'nascosto'

Ausiliatrice Cristiano
Luglio 17, 2019

Spider-Man. Far From Home è arrivato nelle sale per chiudere la terza fase del Marvel Cinematic Universe, il franchise che i Marvel Studios hanno creato per portare gli eroi Marvel Comics sul grande e piccolo schermo.

Durante un'intervista Chris McKenna ed Erik Sommers, sceneggiatori di Spider-Man: Far From Home, hanno parlato della possibilità di lavorare anche al terzo capitolo. Chiude il podio Toy Story 4: il quarto episodio del film d'animazione Walt Disney sfiora i 500mila euro, superando i 4,5 milioni totali. 'Il nostro amichevole Spider-Man di quartiere' decide di partire per una vacanza in Europa con i suoi migliori amici Ned, MJ e con il resto del gruppo. Ed è così che iniziamo a vedere quel lato della vita di Peter Parker così caratterizzato nei fumetti e nei film precedenti dedicati al supereroe, ovvero la costante ricerca di anonimato, il nascondere la propria identità. C'erano alcune storyline molto belle che lo coinvolgevano. Questo si ricollega al fatto che Jake Gyllenhaal, qualche tempo prima, ha pubblicato una immagine sui social dove si presentava con il suo "outfit preferito" del film: pantaloncini, camicia estiva e cappellino da baseball. Questi dice a Peter di provenire da un'altra versione della terra: Terra-833, distrutta proprio dalle creature che ora stanno attaccando le città europee di questa dimensione: gli Elementali. Lo fa aggiornando all'era delle fake news e del sensazionalismo mediatico uno dei nemici di Spidey più interessanti: Mysterio/Quentin Back, grande esperto di effetti speciali cinematografici e stuntman.

Più classica invece la scelta di Erik Sommers che, così come il regista di Spider-Man: Far From Home Jon Watts, opterebbe per Kraven il Cacciatore.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE