Iran, Londra: la petroliera sarà liberata solo con garanzie sulla destinazione

Bruno Cirelli
Luglio 16, 2019

"Come ha confessato di recente" il segretario di Stato Usa Mike "Pompeo, gli americani sono preoccupati delle implicazioni politiche dei chiarimenti" che il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif potrà dare "alle delegazioni diplomatiche alle Nazioni Unite nella sua visita in corso" per il forum Economico e Sociale (Ecosoc), e quindi ne hanno limitato gli spostamenti a New York. "Se riceverà garanzie che la nave non andrà in Siria, dopo il dovuto iter nei tribunali" di Gibilterra.

Secondo Hunt, durante la loro conversazione "costruttiva", Zarif gli disse che l'Iran stava cercando di risolvere la lite diplomatica e non di inasprirla. Le autorità britanniche hanno accusato Teheran di tentare di contrabbandare il petrolio in Siria, in contrasto con le sanzioni UE alla Siria dell'Unione Europea. Intanto il capitano e tre ufficiali dell'equipaggio della Grace 1 che erano stati arrestati sono stati liberati "dietro cauzione e senza incriminazioni". La tensione tra Londra e Teheran è alta dopo il tentato fermo della petroliera britannica Heritage nello Stretto di Hormuz, attribuito ai Pasdaran dai britannici e dagli Usa.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE