Corsa a quattro per il rilancio di Alitalia | WSI

Paterniano Del Favero
Luglio 15, 2019

Il vice Premier Di Maio ha rivendicato la tassativa data prevista del 15 luglio per l'arrivo di proposte che completino il consorzio che acquisirà Alitalia, mentre ha incassato l'endorsement della compagna aerea Delta su Atlantia.

Nella comunicazione formale elaborata dal vice Premier è previsto un iter ben preciso: entro le ore 18 di oggi, domenica 14 luglio, dovranno arrivare sul tavolo dell'advisor di FS, Mediobanca, le manifestazioni di interesse da parte dei candidati con allegate le garanzie. Dopo spetterà a Mise e ai commissari vagliare le diverse offerte.

Le proposte ora saranno valutate sotto il profilo industriale e finanziario da Fs, nel corso del Cda fissato per la giornata di oggi alle 12,30, con il supporto dell'istituto di credito.

Per stabilire le caratteristiche del business plan, poi, ci vorrà ancora del tempo essendoci ancora da negoziare piano industriale, governance, valore della partecipazione e posizioni manageriali della nuova Alitalia.

Restano da trovare uno o più soci che dovranno mettere sul piatto una cifra pari a 300 milioni, ovvero circa il 35-40% del capitale, per completare la cordata Fs-Mef-Delta. In campo ci sono già le Fs, regista dell'operazione con il ruolo soggetto aggregatore, la cui quota si dovrebbe aggirare intorno al 35%, Delta Airlines con una quota tra il 10 e il 15 % e il Mef con il 15%. Son quelle di Atlantia, del gruppo Toto, del presidente della Lazio Claudio Lotito, e dell'imprenditore boliviano, Gregor Efromovich, azionista della compagnia sudamericana Avianca. Alitalia ha bisogno di tornare a giocare in attacco e non in difesa": "afferma Luigi Di Maio, commentando le offerte arrivate a Mediobanca per entrare nella newco Alitalia. Si auspica che il Cda di Fs dedica quanto prima l'offerta più ambiziosa.

Alitalia avrà quindi un azionariato composito, frutto anche di una serie di tavoli tecnici tra Ferrovie, Delta ed Atlantia avuti in questi mesi che avrebbero pre-costituito questo schema fino all'epilogo complicato (e ritardato) dal muro contro muro tra i Cinque Stelle e la società riconducibile ai Benetton.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE