René Favaloro, Google dedica doodle al padre bypass aortico

Bruno Cirelli
Luglio 14, 2019

Fu proprio lui ad effettuare il primo intervento chirurgico di questo tipo il 9 maggio 1967, aprendo uno dei più importanti capitoli della moderna cardiochirurgia.

Il 12 luglio 1923, a La Plata in Argentina, nasceva René Favaloro, il cardiochirurgo che sviluppò la tecnica per installare il bypass coronarico, celebrato con un doodle di Google.

Favaloro, che aveva origini italiane grazie alla provenienza dei nonni nati in un piccolissimo borgo del Messinese, completò la propria formazione medica negli Stati Uniti.

Favaloro era figlio di un carpentiere e una sarta. Costretti a lasciare la patria per la perdita dell'attività, si stabilirono Oltreoceano, in Sua America.

Nel 1949 arrivò al culmine degli studi con la laurea e cominciò ad operare come ausiliare medico.

Il chirurgo René Favaloro veniva spesso in Italia, al punto da ricevere la cittadinanza onoraria dalle città di Leni, di Malfa e di Santa Marina Salina.

Da lì, il successo: divenne infatti il direttore della divisione cardiochirurgia della Cleveland Clinic Foundation dal 1962 al 1971. Nel corso della sua vita ricevette numerose onorificenze tra cui il titolo di Grande Ufficiale dell'Ordine al Merito conferitogli nel 1991 dal Presidente della Repubblica Italiana Francesco Cossiga.

Non perdere le ultime news! Cliccandovi su, apparirà il nome di René Gerónimo Favaloro, cardiochirurgo argentino di origini siciliane.

Tornato in Argentina nei primi anni '70, il Dr. Favaloro ha fondato la Fondazione Favalaro a Buenos Aires.

Legatissimo alle questioni politiche e non solo, fu membro del CONADEP, che si occupava di investigare sul triste destino delle migliaia di desaparecidos argentini durante il periodo dittatoriale. L'esperienza gli lascia la convinzione che l'assistenza sanitaria è un diritto umano fondamentale, indipendentemente dalle circostanze economiche. Il 29 luglio 2000, due settimane dopo aver compiuto 77 anni, René Favaloro si suicidò nella sua casa di Buenos Aires. Se nella prima "O" del logo del motore di ricerca si trova la raffigurazione di un cuore, nella seconda O, invece, si trova il ritratto di un medico anziano, sorridente.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE