R Kelly arrestato, le accuse: pedopornografia e ostruzione alla giustizia

Ausiliatrice Cristiano
Luglio 14, 2019

R Kelly nasce a Chicago come Robert Sylvester Kelly: diventa famoso negli anni '90 per successi come Bump & Grind e per le sue numerose collaborazioni con altri geni della musica, come Michael Jackson, Celine Dion, Notorious B.I.G., Jay-Z, Mariah Carey e Lady Gaga.

Una storia un po' macabra per il rapper R. Kelly che ieri sera è stato arrestato a Chicago con delle accuse molto pesanti che scivolano nell'adescamento di minori, ostruzione alla giustizia e persino pedopornografia. Nel 2002 viene trovato in possesso di materiale pedopornografico e spunta anche un video che lo ritrae a letto con una ragazzina. a stretto giro arrivano anche le accuse di molestie della sua ex-moglie, Andrea Lee Kelly, ballerina con cui il cantante ha avuto tre figli.

Steve Greenberg, avvocato di R Kelly, è stato contattato da 'Chicago Sun Times' per avere un commento sulla vicenda e sui suoi sviluppi.

Lo scorso maggio nei confronti del cantante si erano aggiunti 11 capi d'imputazione, di cui quattro per aggressione sessuale aggravata, due per violenza sessuale, due accuse per abuso sessuale aggravato e tre accuse per abusi sessuali aggravati nei confronti di una vittima tra i 13 e i 16 anni.

Il cantante è stato messo sotto la lente d'ingrandimento dal documentario Surviving R. Kelly e dalla docuserie R. Kelly dopo la bufera, che hanno gettato ulteriori ombre sulla sua vita sessuale predatoria e improntata su abusi e la prevaricazioni.

Non ci sono conferme da parte dell'entourage dell'artista, ma la notizia è stata fornita da fonti di polizia. Scaricato dalle case discografiche per cui lavorava il noto cantante ha continuato a lavorare da indipendente, ma è possibile che questa volta potrebbe oscurarsi definitivamente.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE