Blackout a New York

Bruno Cirelli
Luglio 14, 2019

La prima parte della città a finire nel caos è stata la metropolitana.

Persino parte di Times Square è rimasta senza i suoi tabelloni di solito luminosi. Le persone hanno temuto il peggio ricordando gli attentati alle Torri Gemelle del 2001.

Parti di midtown Manhattan sperimentato un blackout di sabato sera, un portavoce per il New York City Fire Department, ha detto. Le persone attendevano lo spettacolo del Manhattanhenge, quando all'improvviso un blackout ha lasciato al buio la metropoli. I negozi hanno dovuto chiudere e gli spettacoli di Broadway anche, poiché la maggior parte dei teatri ha cancellato le programmazioni, compreso lo spettacolo di Jennifer Lopez al Madison Square Garden.

Il governatore Andrew Cuomo ha immediatamente inviato diversi uomini della Guardia nazionale per riportare l'ordine nello stato.

Spenta l'iconica insegna luminosa del Radio Music Hall, buio nel mall di Columbus Circle. Tutti i fan e le persone presenti sono state evacuate dalla zona.

Inutile negarlo ma una buona fetta di residenti e turisti hanno pensato, anche solo per un attimo, di trovarsi nuovamente sotto attacco dopo il terribile 11 settembre.

72mila persone sono rimaste senza luce per tre ore, le aziende hanno dovuto fermarsi e la rete della metropolitana è andata completamente in tilt. Numerose le telefonate ai vigili del fuoco da parte di cittadini rimasti intrappolati negli ascensori dei grattacieli.

Per un curioso scherzo del destino, l'interruzione di elettricità è accaduta nello stesso giorno del grande blackout del 1977, quando New York sprofondò nell'oscurità. Qesta volta, però, si è trattato di un incendio della centralina di ConEdison. L'ultimo blackout di rilievo risale all'agosto del 2003: colpi' parte di Midtown e la parte sud di Manhattan, lasciando al buio anche il Palazzo di vetro delle Nazioni Unite e Wall Street.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE