Scuola e gabbie salariali frenano l'Autonomia differenziata

Paterniano Del Favero
Luglio 12, 2019

Il vicepremier Luigi Di Maio, in attesa del vertice che si terrà oggi, ci tiene a ribadire che l'autonomia differenziata "si farà" in equità per tutte le Regioni. Sull'Autonomia, aggiunge, "noi chiediamo di dare un riscontro a quelle che sono richieste, richieste motivate e supportate, in particolare per quanto riguarda Lombardia e Veneto, da un fortissimo referendum".

"Non abbiamo parlato noi di gabbie salariali, ma ne ha parlato la Lega che vuole tornare indietro di 50 anni: noi vogliamo andare avanti, non tornare indietro", ha detto Lezzi. Riguardo a Gianluca Savoini, il suo ex portavoce che ha partecipato agli incontri con i funzionari del Cremlino come dimostrano le registrazioni audio pubblicati da BuzzFeed News, Salvini ha commentato che non gli è dato sapere "cosa facciano e chiedano gli altri a nome loro". Sulla pagina Facebook dei pentastellati è già comparsa una card con una grande bandiera dell'Italia e con la didascalia in cui si spiega che il Movimento fa solo gli interessi dell'Italia e di nessun altro. "È una situazione che va chiarita". Spero che ci sia un ripensamento su questa posizione. Tutto ciò ha come effetto una Supermedia più provvisoria del solito, ma che regala comunque delle sorprese: a cominciare dal nuovo record storico per la Lega, che tocca il 37,7% dei consensi, un livello mai raggiunto in precedenza dal partito di Matteo Salvini. Vale per tutti quelli che fanno politica. "Nel caso specifico a me sembra che qualche fanfarone le sparava grosse e qualcuno in modo opportunistico per chissà quali fini approfitta del fanfarone per gettare discredito su Salvini".

"Votiamo sì a una commissione d'inchiesta sui finanziamenti a tutti i partiti, associazioni e fondazioni collegate". Zero, zero. Chiunque dica il contrario mente sapendo di mentire. Saranno "sedici -diciotto", e non si voteranno le persone singole, ma programmi e competenze. "Sono e siamo minacciati quotidianamente con i proiettili".

I capigruppo del Pd, Graziano Delrio e Andrea Marcucci, annunciano che "nei prossimi giorni" di una proposta di legge per l'istituzione di una commissione parlamentare di inchiesta sui legami tra Lega e Russia.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE