Fed, messaggio di Powell a Trump: "L'indipendenza ci rende efficaci"

Paterniano Del Favero
Luglio 12, 2019

Borse in ordine sparso in Asia e Pacifico nel giorno in cui il presidente della Fed Jerome Powell viene ascoltato dal Congresso Usa, con la diffusione in serata dei verbali dell'ultimo Comitato Federale dello scorso giugno sui tassi Usa.

Un messaggio del governatore che, probabilmente, la banca centrale è pronta a tagliare i tassi alla fine del mese, durante la riunione del 30-31 luglio. Powell ha mandato invece un segnale chiarissimo alla Casa Bianca: se si deciderà di imprimere un nuovo stimolo alla ripresa non sarà certo per le pressioni del presidente americano.

L'audizione di Powell in Congresso durerà due giorni: oggi davanti alla commissione finanze della Camera domani in Senato.

Senza tanti giri di parole, Powell ha espresso tutta la sua preoccupazione in relazione ad un possibile futuro rilascio, da parte di Facebook, della sua criptovaluta Libra che, secondo lui, creerebbe non pochi problemi in relazione alla privacy, al riciclaggio di denaro sporco, alla protezione dei consumatori e alla stessa stabilità finanziaria del Paese. Sullo sfondo ci sono difficoltà per l'economia Usa legate anche all'incertezza per la guerra sui dazi.

Nel suo intervento Powell ha messo poi in evidenza come le prospettive della crescita statunitense siano messe a rischio da alcuni fattori: dalla Brexit al rallentamento dell'economia globale. Ecco perchè, ha spiegato ancora il presidente della Fed, all'interno della banca centrale statunitense "si e' rafforzata la posizione per una politica monetaria più accomodante".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE