Salvini: "Riforma fiscale sarà mix tra flat tax e taglio cuneo fiscale"

Paterniano Del Favero
Luglio 10, 2019

"Abbiamo invitato per lunedì 15 luglio - ha detto - tutti gli attori economici principali di questo Paese per preparare una manovra economica insieme. Quindi saremo pronti per quella data". Il taglio delle tasse è stata una delle promesse di Salvini in campagna elettorale, con il sottosegretario all'Economia, Massimo Bitonci, che ha fornito alcuni dettagli. "Si comincerà nel 2020 con il taglio delle tasse per i redditi tra i 35mila e i 50mila euro che ora pagano una aliquota media del 24 per cento".

Sulla flat tax, la Lega starebbe studiando anche "una soluzione compatibile con il quoziente familiare", mentre sul fronte fiscale ci sarebbero in corso una serie di valutazioni su come spingere "l'uso di strumenti di pagamento tracciabili", riducendo per esempio i costi per le piccole transazioni possibili già oggi contactless, cioè senza dover inserire Pin o pagare ricevute.

Il sottosegretario ha riferito che sono allo studio "modelli che tengano conto dei componenti del nucleo familiare".

L'idea, sottolinea Bitonci, è di ridurre le tasse sul ceto medio operando sui redditi individuali, mentre per le imprese resterebbero gli sconti IRES già previsti dalle attuali normative (flat tax al 20% entro il 2021). Nel complesso si tratta di 18 milioni di persone. Tra le ipotesi al vaglio del governo c'è anche quella di "applicare un'aliquota ridotta del 15 per cento sull'incremento di reddito maturato da un anno all'altro".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE