Deutsche Bank:in arrivo tagli in Asia, già primi 'scatoloni' - Economia

Paterniano Del Favero
Luglio 9, 2019

Anche Deutsche Bank sta vivendo un periodo particolarmente duro, e molto probabilmente la rinascita passerà per una completa ristrutturazione dei suoi settori e della sua forza lavoro, che potrebbero concretizzarsi in corposi licenziamenti.

Arriva il maxi piano di ristrutturazione di Deutsche Bank: al termine del board l'istituto ha annunciato ieri una serie di misure di riduzione dei costi che passano anche per il taglio di 18mila posti di lavoro entro il 2022.

Nel corso di quest'anno il colosso tedesco dovrà inoltre pagare 3 miliardi di euro di oneri che porteranno a perdite che toccheranno i 2.8 miliardi di euro e il ritiro dal mercato delle global equities.

Anche ai vertici la crisi si fa sentire: negli scorsi giorni il capo della divisione Corporate and investment Garth Ritchie ha dato le dimissioni e anche i responsabili della divisione regolatori Sylvie Matherat e delle attività retail Frank Strauss hanno detto addio alla compagnia.

Non è previsto un aumento di capitale a sostegno dell'operazione, la Deutsche Bank userà le sue riserve di denaro per sostenere il piano, infatti, ridurrà il livello minimo di patrimonio Cet1 al 12,5% in accordo con le autorità di vigilanza. L'esecutivo di Angela Merkel aveva escluso un impegno pubblico per la banca, una linea che Berlino ha portato avanti anche in Europa dopo i salvataggi statali, possibili prima dell'approvazione del bail in (ma che la Germania ha supportato in realtà soprattutto sotto forma di garanzie e non di cash).

"Tuttavia, non abbiamo altra scelta che affrontare questa trasformazione in modo decisivo".

Il perché è semplice: Sewing vuole tagliare di 6 miliardi i costi operativi facendoli calare a 17 miliardi di euro l'anno e abbattere il cost/income al 70% entro il 2022.

Obiettivo per il 2022, ritorno sull'equity tangibile dell'8%.

Investire 13 miliardi di euro in nuove tecnologie entro il 2022, per promuovere l'efficienza e migliorare i prodotti e servizi offerti alla clientela. La Banca procederà ad una ristrutturazione mai così impegnativa in quasi 150 anni di storia proprio per compensare la grave perdita netta che mina la vita stessa del leader tedesco.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE