Teatro alla Scala in lutto: è morto il tenore Giuseppe Bellanca

Ausiliatrice Cristiano
Luglio 7, 2019

Nella notte tra sabato e domenica, all'ospedale San Carlo di Milano è morto, poche ore dopo il ricovero, un 21enne ciclista che al momento dell'incidente si trovava sulla strada provinciale Padana Superiore, tra Inzago e Bellinzago Lombardo, con il fratello 23enne: un'auto l'ha travolto. Milanese di adozione, ha studiato al Conservatorio di Musica Vincenzo Bellini di Palermo e al Dams di Bologna, per poi perfezionare il canto lirico al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano.

Il tenore palermitano Giuseppe Bellanca è morto in un drammatico incidente avvenuto la notte scorsa a Milano. Il tenore Giuseppe Bellanca è stato vittima di un fatale incidente in moto in piazza Ovidio, non lasciandogli scampo. Per cause ancora in corso di accertamento la sua motocicletta, una Honda Hornet, è finita contro un camion articolato in piazza Ovidio: l'impatto è stato devastante e il suo cuore ha smesso di battere. Dalle prime ricostruzioni della polizia locale sembra che l'autoarticolato, guidato da un italiano di 58 anni proveniente da via Mecenate, stesse girando a sinistra quando si è scontrato con la moto guidata dal tenore che proveniva da via Marco Bruto. Aveva iniziato con violino e chitarra classica per poi spostarsi verso lirica, entrando a far parte del Coro del Teatro Massimo, sempre nel capoluogo siciliano.

Nel 2004 aveva vinto il Concorso Internazionale per Artista del Coro alla Fondazione del Teatro Alla Scala di Milano dove lavorava. Come artista del coro aveva partecipato alla gran parte delle produzioni della Scala, oltre a esibirsi come solista.

Giuseppe Bellanca sarà ricordato con un minuto di silenzio in occasione della rappresentazione de "I masnadieri" di questa sera, che gli sarà dedicata.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE