Rifiuti Roma, Raggi: ordinanza Zingaretti inapplicabile, un bluff

Bruno Cirelli
Luglio 7, 2019

Come riportato da AGI, la Regione Lazio ha firmato un'ordinanza con la quale invita Ama a raccogliere entro una settimana tutti i rifiuti che sono fuori dai cassonetti.

Con l'ordinanza della Sindaca Raggi sul trasbordo dei rifiuti a Saxa Rubra si concretizza così l'incubo dei residenti che, insieme al Municipio XV e pure al Dipartimento Mobilità e Trasporti (che li aveva previsto un parcheggio di scambio ndr.), avevano manifestato la loro contrarietà ai camion di Ama all'ombra della Rai, delle stazioni di Atac e Cotral, case e reperti archeologici. A causa del caldo la situazione rifiuti a Roma è veramente gravissima con una puzza insopportabile nei pressi dei cassonetti ormai abbandonati e non più svuotati da giorni, gabbiani, topi e piccioni, oltre alle blatte che si alimentano fra i rifiuti.

ROMA, 5 LUG -Entro 48 ore Ama dovra' provvedere all'immediata raccolta dei rifiuti e disinfezione vicino ai siti sensibili come ospedali, scuole, mercati e ristoranti. Sempre entro sette giorni dovrà essere attivo l'impianto tritovagliatore di Ostia, e si dovranno distribuire per la città 300 nuovi cassonetti. L'oppositore della sindaca Virginia Raggi non è il tradizionale protagonista di mille botta e risposta Matteo Salvini, ma il governatore della Regione Lazio, nonché segretario del Partito democratico Nicola Zingaretti. Il monito è lanciato: se il quadro non muterà "drasticamente", tutti gli sforzi in termini di risorse, uomini e mezzi che Ama metterà in campo saranno "inutili", perché l'azienda non ha gli sbocchi sufficienti per allocare i rifiuti in impianti di trattamento. "Garantire raccolta, trasporto e lavorazioni nei propri impianti anche nei giorni festivi".

Sul caso è intervenuto anche l'assessore regionale al Ciclo dei rifiuti, Massimiliano Valeriani: "Dispiace dover denunciare una bufala inventata di sana pianta dalla sindaca Raggi: l'impianto di cui lamenta la chiusura non è infatti contenuto nell'ordinanza regionale, per questo il mezzo Ama ha trovato chiuso. Confermo che entro fine luglio ci sarà l'approvazione in giunta del Piano rifiuti e che dopo l'estate partirà il bando per la 'fabbrica green' di Colleferro". "Come ho già spiegato gli impianti previsti dall'ordinanza stanno notificando tutti la propria disponibilità ad accogliere e trattare i rifiuti della capitale". Ma si chiede anche ad Ama di adoperarsi con impianti provvisori e turni di sabato e domenica, affinché entro pochi giorni si ritorni alla normalità.

"Non crediamo che questa ordinanza sia punitiva, punta invece all'efficienza di un sistema". Ovviamente con i soldi dei cittadini romani.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE