(VIDEO) Londra. Sottosegretario conservatore prende per il collo un'attivista di Greenpeace

Bruno Cirelli
Giugno 23, 2019

È scoppiata una bufera nel Regno Unito su un membro del governo per aver bloccato e spintonato via con la forza un'attivista di Greenpeace che si era presentata a una serata di gala. È accaduto a Londra.

Il sottosegretario agli Esteri inglese Mark Field è al centro di un vero e proprio scandalo in Gran Bretagna a causa di un'aggressione ai danni di un'attivista di Greenpeace.

La reazione violenta del deputato è scattata per la protesta pacifica della donna che, insieme ad altri dimostranti, ha indossato vestiti rossi e fasce con la scritta "emergenza climatica" durante una serata di gala alla Manson House di Londra. La sua defenestrazione è stata decisa da Theresa May in persona che, dopo aver visto un video dell'accaduto, ora attende l'esito delle indagini.

"Mi dispiace molto. Ho reagito istintivamente". Un'inchiesta interna è stata aperta dal presidente del Partito Brendon Lewis che si è detto quantomeno "stupito" dal comportamento di Field.

In seguito alla diffusione del filmato e alle polemiche che ne sono scaturite, Mark Field è stato sospeso dall'incarico di governo. "Mi rammarico profondamente per questo episodio e mi scuso con la signora interessata per averla afferrata in quel modo, ma nel clima attuale ho sentito il bisogno di agire con decisione per prevenire qualsiasi minaccia alla sicurezza dei presenti". Greenpeace ha dichiarato di essere scioccata "dalle immagini che mostrano l'aggressione di un uomo di governo" ma al momento non si ha notizia circa eventuali azioni legali contro Field.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE