Meningite di tipo C, morta 12enne ricoverata al Meyer

Barsaba Taglieri
Giugno 23, 2019

Questa si trovava in vacanza con i suoi genitori, in campeggio, quando ha accusato i primi malesseri. La loro figlia di 12 anni è morta all'ospedale Meyer di Firenze dopo aver contratto la meningite da meningococco C.

La ragazzina, che era in campeggio coi genitori a Donoratico (Livorno), ha iniziato ad accusare i primi sintomi giovedì 20 giugno, la sua mamma, preoccupata, l'ha subito accompagnata al pronto soccorso di Cecina dove i medici hanno percepito subito la gravità della situazione e hanno disposto il trasferimento della piccola all'ospedale Meyer di Firenze, con l'elisoccorso.

La piccola - riferisce la Usl - viste le sue condizioni, è stata trasferita a Perugia dopo le prime cure e le prime analisi.

Dopo il ricovero sono stati effettuate le procedure per la profilassi, con una buona risposta alle cure, secondo i medici che l'hanno in cura. "E voglio far giungere alla sua famiglia le mie condoglianze più sentite". La Asl sta anche contattando l'altra famiglia tedesca che ha trascorso alcuni giorni di vacanza nello stesso campeggio e che e' gia' ripartita. L'Asl, in una nota, ringrazia la famiglia che "ha acconsentito all'espianto degli organi, facendo un gesto di forte generosità".

L'Azienda ospedaliero-universitaria Meyer ha messo a disposizione della famiglia un mediatore e degli psicologi. Questo l'andamento dei casi dal 2015 (quando in Toscana si è verificata un'impennata di casi di meningite da meningococco C, e la Regione ha deciso di lanciare la campagna straordinaria di vaccinazione) ad oggi.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE