Di Battista: "Se si vota in anticipo mi ricandido al 100%"

Paterniano Del Favero
Giugno 23, 2019

Non lo so: perché vedo Salvini che provoca ogni giorno, tutti i giorni.

"Se il governo dovesse cadere, da qui al 15 luglio, chiederei di non considerare questa legislatura" nel computo del limite dei due mandati previsto dalle regole M5S. È strano che ci sia qualcuno che è alleato e che passa il suo tempo a insultarmi. Sul vicepremier della Lega che fa le prove da premier non aggiunge molto di più, pur riconoscendo che la sua strategia, mediatica e politica, "sta pagando nel breve termine". A Salvini mandai un messaggio prima della formazione del governo e gli dissi "molla Berlusconi" che possiamo fare un sacco di cose. Sarà più Berlusconi di prima. E ora spunta un audio, raccolto da Fanpage durante l'ultima assemblea pentastellata a Terni, dove il vicepremier replica seccamente alle critiche, che Dibba ha anche messo nero su bianco in alcuni passaggi del suo ultimo libro "Politicamente scorretto".

Di Battista parla a ruota libera: "E' un momento in cui bisogna trovare i soldi e io avanzo delle proposte tra cui il recupero delle autostrade, togliendo le concessioni a Benetton e mettersi d'accordo con la Chiesa Cattolica per recuperare l'Ici".

"Salvini è efficace in questa fase ma attenzione perché anche Renzi è stato efficace, in una certa fase". Voglio vedere la Lega votare il taglio.

Secondo Di Battista, Matteo Salvini "potrebbe passare all'incasso oggi che è forte elettoralmente". Domani lo chiamo ed è tutto a posto.

Quanto alla tenuta dell'esecutivo gialloverde, Di Battista ha affermato: "Mi auguro, da cittadino, che il governo non cada. Non mi interessa assolutamente questa polemica, quindi non mi ci infilo".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE