Istat, nel 2018 famiglie in povertà assoluta stabili a 1,8 milioni

Paterniano Del Favero
Giugno 21, 2019

Oltre 1,8 milioni di famiglie in condizioni di povertà assoluta, pari al 7% delle famiglie e corrispondenti a 5 milioni di individui (l'8,4% del totale). Lo rileva l'Istat, segnalando che, pur rimanendo ai livelli massimi dal 2005, si arresta dopo tre anni la crescita del numero e della quota di famiglie in povertà assoluta. Le percentuali variano dal 10,1% nel Centro, fino al 15,7% nel Sud, dove il dato è rimasto invariato dal 2017. Ben più bassi i numeri relativi, invece, al Nord-Ovest (6,1%) e al Nord-Est e al Centro, entrambi al 5,3%. Nel Centro si trova il restante 15,6% di famiglie povere.

La povertà assoluta colpisce poi maggiormente gli stranieri, oltre un milione e 500mila, con un'incidenza pari al 30,3% contro il 6,4% degli italiani.

Il numero di famiglie che vivono in condizioni di povertà è poco più di 3 milioni, ovvero circa 9 milioni di persone (15% del totale). Anche nel 2018, la povertà assoluta aumenta in presenza di figli conviventi, soprattutto se minori: si va dal 9,7% delle famiglie con un figlio minore al 19,7% di quelle con 3 o più figli minori. Il Mezzogiorno, invece, presenta una dinamica opposta (24,7% nel 2017, 22,1% nel 2018), con una riduzione dell'incidenza sia nel Sud (da 24,1% a 22,3%) sia nelle Isole (da 25,9% a 21,6%). Il discorso cambia al centro dove i comuni centro di aree metropolitane presentano un'incidenza minore.

Le famiglie con minori in povertà assoluta sono oltre 725 mila, con un'incidenza di oltre quattro punti percentuali superiore a quella nazionale. La Puglia si posiziona quindi al di sotto della media di povertà relativa del Mezzogiorno, che è ferma al 22,1%, e prende una china positiva in cui l'insieme delle politiche che rendono più accessibili i servizi socioeducativi e socioassistenziali e delle politiche di sostegno al reddito, producono un primo effetto positivo, nonostante la situazione complessiva di frenata dell'economia e del mercato del lavoro che le statistiche a livello nazionale ci restituiscono. A dirlo sono i dati divulgati dal settore "Sistema informativo di supporto alle decisioni". Tra le famiglie monogenitoriali la povertà è più diffusa rispetto alla media, con un'incidenza dell'11%, in aumento rispetto all'anno precedente, quando era pari a 9,1%.

Sono 1 milione e 260 mila i minori in povertà assoluta, pari al 12,6%.

Una famiglia su 5 in Italia ha difficoltà a pagare cure e assistenza sanitaria con le spese mediche mensili cresciute di quasi il 28% negli ultimi dieci anni. Altro dato interessante è che la povertà diminuisce al crescere del titolo di studio.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE