Drone americano abbattuto: "L'Iran ha fatto davvero un grosso sbaglio"

Bruno Cirelli
Giugno 20, 2019

Le Guardie della rivoluzione (pasdaran) affermano di aver abbattuto un drone spia degli Stati Uniti. Il drone si trovava nel territorio aereo del distretto di Kouhmobarak, nella provincia meridionale iraniana di Hormuzgan, che si affaccia sullo Stretto di Ormuz, snodo strategico per l'approvvigionamento del petrolio mondiale.

"Sembra che ci sia stato un cambiamento nelle politiche degli Stati Uniti e dell'Occidente riguardo alle acque internazionali". Il comunicato rilanciato dalla televisione di stato iraniana parla in particolare si un velivolo RQ-4 Global Hawk "che viene utilizzato per fornire informazioni". Washington ha accusato Teheran di essere responsabile del recente attacco a due petroliere nel Golfo dell'Oman.

Intanto gli Stati Uniti hanno schierato nuove truppe nella regione, mentre l'Iran afferma che le sue forze armate sono pronte a difendere il paese. Secondo la descrizione dell'azienda produttrice, l'apparecchio può volare ad altezze elevate per oltre trenta ore e raccogliere immagini in alta risoluzione e quasi in tempo reale, con qualsiasi condizione meteorologica. Contattato da Associated Press, un portavoce dell'esercito degli Stati Uniti non ha voluto confermare né smentire la notizia dell'abbattimento ma ha voluto sottolineare che nessun drone Usa è entrato nel territorio iraniano.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE