E' ancora scontro tra Tria e Borghi sui minibot

Paterniano Del Favero
Giugno 19, 2019

Chi fosse ancora scettico sulle reali intenzioni della Lega dovrebbe sapere che questo quesito ha già avuto una risposta inequivocabile: "La questione dell'euro l'abbiamo tirata fuori io e Bagnai - ha dichiarato il responsabile economico del partito, Claudio Borghi, in un'intervista poco precedente alle elezioni politiche -, la questione dell'euro politicamente l'ha posta la Lega nord, quando alle elezioni europee si presentò addirittura con il simbolo 'Basta euro'".

"Certamente, sono una cattiva idea", sono state le parole pronunciate da Tria in Lussemburgo, dove si trova per l'Ecofin, a chi gli chiedeva se ritiene che i minibot siano una cattiva idea. Tria poi riconosce che all'Eurogruppo "ero a mio agio".

Una linea diversa è quella tracciata dal primo partito italiano e azionista di maggioranza del governo. "Adesso mi sembra che i tassi stiano scendendo e che la Borsa vada meglio di tanti altri anni e che l'economia si stia riprendendo, seppur con difficoltà".

Per Borghi i minibot servono "a migliorare ancora la situazione". Durante il consiglio federale della Lega oggi in via Bellerio "ho ribadito col consenso di tutti che il Governo va avanti". "Lo convinceremo. Sono nel contatto del Governo", mentre Matteo Salvini dice che "la prossima settimana chiederemo (a Giovanni Tria) se ha idee più efficaci per pagare i debiti nei confronti delle famiglie e delle imprese". Che ha specificato: "Da ministro non dico se mi piace o non mi piace un provvedimento, se me lo chiede il Parlamento lo faccio".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE